VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Nel 2020 anche i malviventi in lockdown, poi hanno ricominciato -

VERCELLI SI CONFERMA UNA PROVINCIA TRANQUILLA - Anche grazie all'attività di prevenzione della Polizia di Stato - Il Questore Di Domenico: il nostro impegno è "esserci sempre" - 

Massima trasparenza su ogni aspetto delle operazioni di polizia effettuate in ogni settore -

Provincia di Vercelli

Vercelli si conferma una provincia relativamente “tranquilla” e, se si deve registrare un aumento (peraltro modesto) dei reati denunciati, tra il 2020 (1.074) ed il 2021 che si è appena concluso (1.145), è assai probabile che, nell’anno precedente, anche i malviventi abbiano dovuto adattarsi al lockdown.

L’incontro “in remoto”, per una comprensibile prudenza anticovid19, che il Questore di Vercelli, Maurizio Di Domenico, tiene stamane, 7 gennaio, con gli Organi di Informazione, è ricco di cifre che, in modo trasparente, sono messe a disposizione di tutti:

ma non trascura di dare quelle chiavi interpretative che aiutano a capire meglio un anno intenso di attività della Polizia di Stato.

Così anche per i controlli sul rispetto delle norme di prevenzione legate all’emergenza sanitaria: il Questore ci ha tenuto ad informare che, proprio stamane, poco prima dell’incontro, si è riunito il Comitato Provinciale di Pubblica Sicurezza, Organismo presieduto dal Prefetto e che vede al tavolo tutte le Forze dell’Ordine, per prepararsi ad affrontare il post-decreto 5 gennaio.