VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Vercelli Città

TRIPPA PER I GATTI / 892 - Nuovo parco fotovoltaico - Tutto alla luce del sole, ma i Consiglieri Comunali di maggioranza che non sono amici del Ghiottone non ne sanno niente - E sì che sono già andati dal Notaio...

Terreni vicini alla fabbrica dei pallet ceduti dal Comune ad Asm (quanto pagherà?) perchè vi installi i pannelli

La notizia circola da bocca ad orecchio ormai da giorni, ma gli unici che ne sembrano ignari sono i Consiglieri Comunali di maggioranza che non sono amici del Ghiottone.

Perché, invece, gli amici di Alberto Cortopassi, che siedano sui banchi di Fratelli d’Italia, di Forza Italia, della Lega, sanno tutto.

Gli altri, che siedano sui banchi di Forza Italia o della Lega, non ne sanno una beneamata.

Eppure è tutto chiaro.

Mesi fa, in Consiglio Comunale, fu presentato quello che tecnicamente si chiama “piano delle alienazioni”.

Si tratta di un documento che, per solito, è più o meno di routine; la Giunta, tempo per tempo, prende in esame i beni immobili del Comune e, valutati quelli che possono ancora essere utili per separarli da quelli di cui, invece, si può fare a meno, dice qualcosa che suona così: guardate, Signori cari, di questi terreni o fabbricati non sappiamo che farcene, se li vendiamo incameriamo gli euri. Siete d’accordo di vendere (alienare, nel linguaggio giuridico formale)?

E, siccome – sempre di solito – si tratta di cose di routine (per la cessione di terreni in Area Pip, ai fini di insediamenti industriali, la procedura è diversa) o da tempo vagheggiate, diciamo pure che i Consiglieri, spesso, votano a scatola chiusa.

Tanto più quelli di maggioranza, i quali sarebbero autorizzati a pensare qualcosa del genere: se ci fosse qualcosa di rilevante, il mio Vice Sindaco Massimo Sìmion me lo direbbe (questo i leghisti).

Oppure, i berluscones: ma se ci fosse qualcosa di rilevante, me lo direbbe il mio Coordinatore Antonio Prencipe, che siede altresì nel Consiglio di Amministrazione di Asm.

E, così, si espongono magari alla condizione di essere minchionati, perché è chiaro che, se votano a scatola chiusa, figuriamoci chi potrebbe avere interesse a dire qualcosa che potrebbe suonare così: ma lo sapete, cari Consiglieri di maggioranza che non rientrate nella categoria degli AdG (amici del Ghiottone) perché vogliamo cedere quel terreno in particolare?

Sentite un po’ qua…

***

Così succede che sia il povero omarino della strada a dover raccontare cosa stiano facendo dei e nei terreni attigui alla fabbrica del pallet che, sia detto tra parentesi, intanto va avanti nonostante si presentino aumenti del gas metano da fare venire il capogiro: ma di questo parleremo meglio domani.

***

Dunque, i terreni attigui alla fabbrica dei pallet.

Erano compresi nel piano di alienazioni votato dal Consiglio a fine dell’anno 2022.

Ed il Comune di Vercelli, bello bello, ha esperito la procedura per venderli: ad Asm spa – Atena – Iren.

Che, su quel sedime, vorrebbe realizzare un bel parco fotovoltaico.

Per servire (dicunt) sia la vicina fabbrica dei pallet, sia una “comunità energetica”, figura nuova che (in estrema sintesi, svilupperemo meglio questi concetti in altro articolo) raggruppa una pluralità di Utenti interessati all’approvvigionamento; ed in questa pluralità potrebbe inserirsi anche lo stesso Comune. Ma se ne parlerà meglio, come detto poc’anzi, prossimamente.

***

Nei giorni scorsi, dunque, quelli del Comune e quelli di Asm Iren Atena sono andati dal Notaio per sottoscrivere un preliminare, cioè il “compromesso”; trattandosi di un Atto notarile è, quindi, pubblico.

E nessuno, nemmeno di questa “firma”, ha detto la già nominata beneamata ai Consiglieri di maggioranza che non sono amici del Ghiottone.

C’è tanta curiosità di sapere quanto hanno “promesso” di pagare quelli di Iren Asm al Comune per questo benedetto terreno.

Se hanno già pagato qualcosa e, soprattutto, quando arriverà il saldo.

Una precisazione, a questo punto, è forse opportuna.

Questo parco fotovoltaico nuovo, che sorgerà vicino alla fabbrica dei pallet in Via Cesare Libano, non è quello di cui si parla da tempo, che sarà realizzato, invece, sul sedime del vecchio Inceneritore di Via Asigliano: tutto un altro paio di maniche.

notizie correlate