VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

UN FIORE…PER LA PACE - La manifestazione nasce dalla sinergia tra la Comunità scolastica ed il gruppo Meic Vercelli “Don Cesare Massa” - Punto Pace di Pax Christi        

Una manifestazione fraterna, interreligiosa, ecumenica, di civiltà e di amicizia tra i popoli

Vercelli Città

Sabato 26 marzo, alle ore 10:00, presso il giardino del Seminario arcivescovile di Vercelli p.za S. Eusebio 10, si terrà un breve momento alla presenza dell’arcivescovo Marco Arnolfo, volto a veicolare, attraverso l’arte contemporanea un messaggio di solidarietà e impegno per la Pace, contro tutte le guerre. Sarà una manifestazione fraterna, interreligiosa, ecumenica, di civiltà e di amicizia tra i popoli.

Partendo dalla lettura di una frase di Andrea Raineri, diverse personalità civili e religiose della comunità vercellese, deporranno, nel giardino del Seminario arcivescovile, Un fiore…per la Pace, all’interno dell’installazione “Lifecenter/Centrovitale” del talentuoso artista Massimiliano Fabris.

Alcuni fiori dell’installazione donati dall’artista, si tradurranno in un gesto concreto a sostegno della Comunità Ucraina, presente all’evento con una sua rappresentanza.

La manifestazione, inserita nel progetto “Una rosa…per Andrea” degli Istituti Comprensivi “Ferraris” e Liceo classico “Lagrangia”, nasce dalla sinergia tra la Comunità scolastica ed il gruppo Meic Vercelli “don Cesare Massa” – Punto Pace di Pax Christi. Una collaborazione volta costruire convergenze attorno all’impegno per la Pace, pescando da un grande bagaglio spirituale che senz’altro può trovare eco, anche se con tonalità diverse, in altri universi culturali e religiosi.

E’ un cammino faticoso, pieno di ostacoli, ma l’unico che può consentire al mondo di salvarsi, se noi per primi saremo in grado di creare spazi di dialogo qui e ora.

La ricerca artistica di Massimiliano Fabris, ci aiuterà a contemplare l’identità, l’unicità e la diversità di ciascun “fiore”, come singolo segno d’amore e singolo impegno per la Pace, che confluisce al tempo stesso nella coralità e nella bellezza di un giardino adorno, che non si rassegnerà mai alla guerra e alla sua ferocia.

Redazione di Vercelli