VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli

UNIONE CRISTIANA IMPRENDITORI DIRIGENTI - Primo incontro regionale dei soci appartenenti alle Sezioni del Piemonte  

I Soci giunti alla tenuta Colombara sono stati accolti da Piero Rondolino inventore di riso Acquerello

Vercelli Città

Si è tenuto sabato 11 giugno presso la Tenuta Colombara di Livorno Ferraris il primo incontro tra i Soci dell’Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti appartenenti alle Sezioni del Piemonte.

Da tempo con il Presidente Regionale UCID Paolo Porrino avevamo progettato di organizzare questo incontro per facilitare la conoscenza tra i Soci delle varie Sezioni per accrescere il senso di appartenenza all’Associazione. Purtroppo l’incontro era stato rinviato di un paio di anni a causa del Covid – spiega Adriana Sala Breddo Presidente della Sezione di Vercelli – ma ci sembrava ancora più importante organizzarlo oggi per rinsaldare i legami tra le varie Sezioni, dopo i tanti mesi in cui non si erano tenuti eventi in presenza”.

L’incontro è stato preceduto da un Consiglio Regionale dell’Associazione, a cui hanno partecipato i Presidenti delle diverse Sezioni, per dibattere sul rilancio della presenza dell’UCID sui territori, dopo la pandemia e anche alla luce dei cambiamenti che ne sono conseguiti.

I Soci giunti alla tenuta Colombara sono stati accolti da Piero Rondolino, inventore di riso Acquerello, nonché Socio della Sezione di Vercelli.

Il padrone di casa ha illustrato le caratteristiche del riso Acquerello che, grazie un procedimento da lui brevettato a livello internazionale, possiede tutti gli elementi nutritivi di un riso integrale ed è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo anche dai più grandi chef.

Il Signor Mario Donato, abilissimo narratore, ha  inizialmente mostrato i locali della vecchia scuola della tenuta, dove il tempo pare essersi fermato, raccontando tanti aneddoti e ricordi personali.

Il gruppo è stato poi condotto alla vecchia autorimessa, che custodisce diversi mezzi storici, per giungere successivamente al “Conservatorio della risicoltura”, dove  tutti i partecipanti sono stati  affascinati dal dormitorio delle mondine, in cui rivive lo spirito delle mondariso e di tutti coloro che, per decenni, hanno coltivato il riso senza l’ausilio di macchinari.

Dopo aver viaggiato nel passato, si è passati al presente ed al futuro con la visita della nuova riseria.

Qui  viene lavorato il riso Acquerello grazie a moderne tecnologie all’avanguardia, adatte al reintegro della gemma con una particolare attenzione alla sostenibilità.

La visita alla Tenuta Colombara non poteva che concludersi con un pranzo a base di panissa,  cucinata in presenza degli ospiti, che hanno potuto conoscere ed apprezzare i segreti di questa nostra ricetta tradizionale.

La Presidente della Sezione UCID di Vercelli  Adriana Sala ha poi concluso sottolineando che “l’incontro è stato una importante occasione per far conoscere ai presenti un’ eccellenza imprenditoriale del vercellese, peraltro insignita pochi mesi orsono del Premio Innovazione di Confagricoltura, ma anche per far conoscere le tradizioni, la cultura e le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio”.

 

Redazione di Vercelli