VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Poi il concerto "Una nessuna centomila"

PAOLA FALETTO, DA IVREA A CAMPOVOLO A PIEDI - Per dire "no" alla violenza di genere - Parte del percorso anche in provincia di Vercelli

Arriverà a Santhià, poi a San Germano, Olcenengo, Salasco, Vercelli

Santhiatese e Cavaglià

Oggi sabato 28 maggio è partito “Cammino di Alice – #A piedi_a_Campovolo” promosso da Paola Faletto, avvocato civilista, che partendo da Val di Chy (TO) comune della Valchiusella alle 10, darà vita e… gambe al progetto dedicato alla lotta contro la violenza di genere. Paola è stata ricevuta dal Sindaco di Ivrea, Stefano Sertoli (nella foto: presente per l’occasione anche il suo bambino) nella Sala Dorata del Palazzo Municipale di Ivrea, alle ore 13.

Si tratta di un progetto-cammino il cui intento primario è quello di sensibilizzare e amplificare sul territorio il messaggio, fatto proprio dalle artiste promotrici dell’evento, che si snoderà per circa 300 km e seguirà in gran parte il percorso della Via Francigena attraversando oltre 50 comuni e 3 regioni, per arrivare il prossimo 11 giugno a Reggio Emilia dove, all’Arena Campovolo, si terrà il concerto contro la violenza sulle donne intitolato “Una Nessuna Centomila”.

L’evento toccherà anche il territorio vercellese.

Lunedì mattina alle 8.30 partirà dal C.I.S.A.S.- Consorzio Intercomunale per i Servizi di Assistenza Sociale in via Dante 10 a Santhià, passando dai comuni di San Germano, Olcenengo, Salasco, arriverà a Vercelli in piazza Cavour alle 19.  Alle 21 al bar Cavour vi sarà un caffè con la camminatrice per due chiacchiere.

Martedì partendo dalla provincia riprenderà il suo cammino.