VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

COMUNITÀ EDUCANTE DI VERCELLI - Progetto Zeroperimetro per rompere gli schemi e generare esperienze di partecipazione ed inclusione sociale su più livelli        

Sono proposte esperienze ai giovani ai giovani di Vercelli e delle zone limitrofe

Valsesia e Valsessera, Vercelli Città

La CEV Comunità Educante di Vercelli non smette di lavorare nemmeno in estate e propone ai giovani di Vercelli e zone limitrofe alcune esperienze grazie al progetto #Zeroperimetro, finanziato con il contributo per le iniziative di rilevanza locale della Regione Piemonte.

#Zeroperimetro, come si intuisce dal titolo, vuole rompere gli schemi e generare esperienze di partecipazione ed inclusione sociale su più livelli: ludico espressivo, progettuale e di cittadinanza attiva.

Il progetto è gestito da una rete di associazioni ed enti aderenti alla Comunità Educante di Vercelli e propone ai giovani una serie di esperienze con lo scopo di capire quali siano per loro gli stimoli a sviluppare passioni e interessi.

Nei giorni scorsi, due delle Associazioni partner Argilla e CIDI, con la collaborazione del Centro Territoriale per il Volontariato e dell’Associazione SiRene, hanno organizzato una esperienza in Valsesia per socializzare, conoscere la natura e il territorio.

Dal 6 all’8 luglio i ragazzi e le ragazze partecipanti hanno potuto sperimentare varie attività come campeggio, arrampicata, passeggiate, laboratori e giochi di società.

Grande attenzione è stata riservata alla scoperta del territorio e della natura: mercoledì 6 Luglio, infatti, sono state realizzate analisi delle acque a Campertogno e sono state isolati e osservati diversi invertebrati che popolano il fiume e costituiscono un indicatore dello stato delle acque.

I ragazzi hanno imparato che, campionando con un retino il fondale di un fiume, si possono trovare diverse specie animali che coesistono in un ambiente ad alta biodiversità.

Il giorno seguente, i ragazzi e le ragazze hanno potuto misurarsi con l’arrampicata su parete grazie al coinvolgimento di istruttori esperti. Attività come queste, lungi dall’essere una semplice prova sportiva, sono importanti perché permettono a ciascuno di confrontarsi con le proprie emozioni, con le proprie capacità e i propri limiti ed aiutano a creare spirito di gruppo.

L’esperienza di Campertogno è stata solo una delle tante proposte dal progetto #Zeroperimetro, che continua con laboratori a cura di Tam Tam Teatro, proposte di giochi a Villa Cingoli ideati e realizzati dal Comune di Vercelli e molte altre iniziative.

Per rimanere informati  e scoprire le altre esperienze che verranno realizzate da settembre in poi è possibile consultare il sito https://comunitaeducantevercelli.it/ o scrivere a info@comunitaeducantevercelli.it

 

Redazione di Vercelli