VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

CASALE MONFERRATO - Resterà chiuso per un giorno il centro raccolta beni di prima necessità per l’Ucraina  

Enzo Amich: «Grazie all’enorme generosità dei casalesi abbiamo bisogno di un giorno per iniziare a catalogare e smistare il materiale»

Nella giornata di domenica 6 marzo, il centro di raccolta di generi di prima necessità per l’Ucraina allestito dal Comune di Casale Monferrato, in collaborazione con gli Amici del Po e la Misericordia, resterà chiuso.
Come ha spiegato il capo di gabinetto Enzo Amich: «La generosità di Casale Monferrato e del territorio, ancora una volta, ha superato le più rosee aspettative! In questi primi due giorni abbiamo già raccolto una grandissima quantità di materiale e di beni alimentari: ora abbiamo bisogno di un giorno per catalogare, smistare e preparare i primi pacchi suddivisi per tipologia di prodotto. Con i molti e indispensabili volontari lavoreremo senza sosta per proseguire nella raccolta già da lunedì».

Ricordiamo, infatti, che il centro allestito nella sede degli Amici del Po in viale Morozzo San Michele, 3 raccoglierà fino a domenica 13 marzo dal lunedì al venerdì dalle ore 17,00 alle ore 19,00 e il sabato e la domenica (tranne domani, 6 marzo) dalle ore 10,00 alle ore 12,00 i seguenti generi di prima necessità: vestiario invernale per bambini, donne e uomini (giubbotti, maglie, pantaloni, abbigliamento intimo (nuovo), scarponcini), coperte, plaid, cuscini, sacchi a pelo, farmaci generici, bende, cerotti, garza, creme e pomate per le ferite, pannolini e prodotti per l’infanzia, pannoloni per adulti, assorbenti femminili, prodotti per l’igiene, scatolame (no confezioni di vetro), pasta, riso, latte in polvere e altri generi alimentari a lunga conservazione.

Per conoscere tutte le altre iniziative a sostegno della popolazione ucraina è possibile visitare la pagina www.comune.casale-monferrato.al.it/AiutiUcraina.

Redazione di Vercelli