VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

PAOLO GRIFFA OSPITE ALL’ISTITUTO CAVOUR – L’incontro nell’ambito del ciclo “Benvenuti nel futuro sostenibile”        

Le alunne Giusy Agusta e Safaa Seifennasr hanno elaborato il contenuto della lectio magistralis

«Cosa ci viene in mente quando si parla di montagna?» – Così esordisce Paolo Griffa, Accompagnatore Alpinismo Giovanile del CAI, ospite all’IIS Cavour di Vercelli nella mattinata del 12 dicembre per il ciclo di incontri “Benvenuti nel futuro sostenibile”.
Altra domanda: «La montagna legata allo scii è sostenibile

Argomenti attuali, interessanti che fanno riflettere le tre classi coinvolte: la 2^D e la 4^D Turistico e la 3^B Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale.

Le alunne Giusy Agusta e Safaa Seifennasr hanno così elaborato il contenuto della lectio magistralis.

La montagna legata allo scii è poco sostenibile perché ha un impatto pesante sull’ambiente e peraltro incide anche sul nostro portafogli. Per esempio, se manca la neve per sciare, occorre spararla artificialmente ed è dispendioso in termini ambientali, come lo sono anche gli impianti per la risalita.

La neve sulle vette delle montagne sta diminuendo sempre di più a causa del cambiamento climatico;  per aiutare il nostro Pianeta ci è stato consigliato di praticare anche altre attività oltre allo sci. Il costo di un’escursione per di più è minore rispetto allo sci di quasi un quarto.

La montagna offre molteplici attività:  che foto meravigliose ci ha fatto vedere il nostro relatore, itinerari mozzafiato!

L’escursionismo, le ciaspolate, l’arrampicata, le ferrate (vie artificiali per procedere in strutture rocciose rendendole più agevoli), l’alpinismo, lo scialpinismo, il ciclo escursionismo, il trekking…

Sono tutte opportunità per vivere la montagna con rispetto verso la natura.

I vantaggi del camminare in salita sono molti.

Fa bene alla salute, il camminare ha effetti positivi sul sistema cardiocircolatorio.
È un’attività alla portata di tutti, sia adulti sia bambini.

Aiuta a tenersi in forma, a irrobustire la massa muscolare del corpo e ad allontanare i pensieri negativi.

Per vivere la montagna in modo sostenibile bisogna rispettare l’ambiente e quindi non inquinare, non danneggiare alberi e fiori, non accendere fuochi nei boschi, rispettare gli animali, rispettare il lavoro dei contadini, seguire sempre il sentiero e non abbandonare i rifiuti.

E cosa aspetti a provare anche tu?

Giusy Agusta e Safaa Seifennasr

Classe 3^B SSAS – Istituto professionale “Lanino”