VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

CARLO OLMO, IL LUPO BIANCO SOSTIENE LE SCUOLE NEL PERIODO COVID - Carlo Olmo dona tre purificatori d’aria al Liceo Classico Lagrangia      

Il ringraziamento degli allievi

Vercelli Città

Il Cavaliere Carlo Olmo si distingue ancora una volta per generosità disinteressata verso le pubbliche istituzioni. Questa volta, dopo i numerosi aiuti agli ospedali, il Lupo Bianco si concentra sugli studenti, coloro che più hanno subito gli effetti della pandemia, promuovendo la donazione di sei purificatori dell’aria agli istituti cittadini. I purificatori, di marca Indoor Gioel made in Italy di ultima generazione, permetteranno alle classi di respirare aria pulita abbattendo muffe, virus (tra cui il coronavirus), allergeni e batteri, tramite un avanzatissimo sistema di filtraggio ad acqua capace di separare le particelle nocive. 

Venerdì 18 febbraio, su invito della professoressa Marta Boccalini, il Lupo Bianco si è recato, insieme al consigliere regionale Carlo Riva Vercellotti e diversi giornalisti, presso il Liceo Classico Lagrangia per la consegna dei depuratori Gioel ad alcune classi.

Nella III AC, i ragazzi dell’ultimo anno hanno accolto Carlo Olmo con un breve discorso di ringraziamento pronunciato da uno degli alunni, che ha sottolineato la gratitudine della classe e l’utilità del dono del Lupo Bianco, poiché il depuratore d’aria permetterà un più confortevole svolgimento delle lezioni.

Sono seguite poi alcune domande e un breve intervento del consigliere regionale, che ha ricordato l’eccezionalità delle azioni di beneficenza di Carlo Olmo, il quale in questa occasione per la prima volta ha collaborato con le scuole. 

Successivamente il Lupo Bianco si è recato nella classe IV ginnasio AB, i cui allievi gli hanno preparato un cartellone. Per un imprevisto non ha potuto entrare nella V ginnasio AB, dove è tornato lunedì 22 febbraio per ricevere una lettera scritta dagli studenti.

Il male fa notizia. Il bene fa storia”, ci sentiamo in questo momento di citare tale frase del maestro Carlo Olmo, una figura affermatasi per il suo interesse verso il prossimo, dimostrato con i fatti tramite la sua opera di costante beneficenza: numerose sono le sue donazioni di fondi volte al finanziamento di ambulatori e altre infrastrutture per i giovani in paesi come Iraq, Vietnam, Sierra Leone e Togo, nonché di mascherine, materiale sanitario e macchinari a partire dall’inizio del periodo pandemico fino a ora, solo per citarne alcune.

Olmo è sicuramente una figura affascinante e meritevole di un approfondimento.

Laureato in giurisprudenza, ha praticato come avvocato penalista e ha dedicato gran parte della sua vita allo studio delle arti marziali. Maestro di Kung Fu e Tai Chi, dirige l’accademia di arti marziali cinesi “Shen Qi Kwoon Tai” fondata dal Lupo Bianco stesso nel 1996.

Nel 2020 la sua attività di filantropo sale agli onori della cronaca in occasione dello scoppio della pandemia e Olmo inizia a ricevere gratificazioni continue e riconoscimenti che sono culminati con l’uscita del film “Lupo Bianco” sulla sua vita, premiato al Festival di Venezia.

Apprezziamo moltissimo la generosità del Maestro Carlo Olmo e lo ringraziamo per il suo lavoro.

La classe III AC del Liceo Classico

Redazione di Vercelli