VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

ISTITUTO LANCIA BORGOSESIA - Si lavora al Progetto “HUB Insieme”, il laboratorio delle idee      

Grazie a Donoscuola della Fondazione CRT l’istituto sta organizzando una campagna di raccolta fondi che consentirà di allestire il locale con arredi e attrezzature

Valsesia e Valsessera

Un luogo di incontro di persone e progetti, dove condividere tempo, idee e abilità all’insegna dell’accoglienza e dell’integrazione.

Un laboratorio dove si (ri)scoprono i propri talenti e si sviluppano lavori manuali e artigianali, dove ci si scambiano conoscenze, pratiche e non, e dove si cresce “facendo”.

Si chiamerà HUB Insieme – Il laboratorio delle idee il nuovo progetto dell’Istituto “V. Lancia” di Borgosesia per realizzare il quale verrà lanciata a breve una campagna di raccolta fondi.

L’iniziativa nasce dalla volontà di base di offrire agli alunni con bisogni educativi speciali, ma anche a giovani del territorio con la passione della tecnologia, una possibilità concreta di sviluppare competenze spendibili nel mondo del lavoro. 

Il punto di partenza è stato un progetto già attivo nella scuola: la Toy Clinic, dove gli alunni dei vari corsi, secondo le proprie specifiche conoscenze di indirizzo professionale, riparano giocattoli e piccoli elettrodomestici. Perché – ci si è detti – non ampliare la proposta pensando a uno spazio dedicato, esterno alla scuola, aperto magari anche qualche ora di pomeriggio e attrezzato con strumenti manuali e dispositivi tecnologici per lo sviluppo di abilità manuali e creative? Un laboratorio, insomma, indipendente dalla scuola per gli spazi fisici ma integrato con le officine per le attività? 

La campagna di raccolta fondi nasce nell’ambito del progetto Donoscuola, realizzato da Fondazione CRT in collaborazione con CPD – Consulta per le Persone in Difficoltà, che offre un percorso di formazione e affiancamento delle scuole di Piemonte e Valle d’Aosta di ogni ordine e grado sulla raccolta fondi, la cultura della donazione e della solidarietà. 

Contribuiamo a riportare la scuola al centro della comunità e a consolidare questo legame, oggi doppiamente importante per lo sviluppo dei territori dopo gli anni difficili della pandemia – affermano il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia e il Segretario Generale Massimo Lapucci –. Con questa iniziativa pionieristica, il mondo della scuola potrà disporre di nuovi strumenti strategici di progettazione, promuovere sinergie con una pluralità di attori, valorizzare il proprio capitale umano con l’acquisizione di ulteriori competenze e perseguire gli obiettivi nel segno di una maggiore sostenibilità economica”.

Dopo una prima fase di formazione sul fundraising, che ha coinvolto ben 45 istituti, Donoscuola entra nel vivo con il lancio delle campagne di raccolta fondi delle dieci scuole vincitrici – tra le quali l’istituto Lancia di Borgosesia, “guidato” da tutor speciali: gli ex Talenti per il Fundraising, “diplomati” nei corsi di alta formazione della Fondazione CRT. A Borgosesia “scende in campo” Costanza Saporita.

Grazie al Comune di Borgosesia Hub-insieme sarà collocato in via Sesone, in pieno centro cittadino e non lontano dalla sede dell’Ipsia Magni, in una capiente sala sotto la biblioteca cittadina, accanto al teatro Pro loco. 

Tra le attività che si pensa di svolgere vi sono ad esempio il recupero, riparazione, trasformazione e ricollocazione di oggetti a fine vita, rivendendoli e rimettendoli in circolo, dare vita a progetti e idee dei ragazzi mettendo a loro disposizione le attrezzature dell’HUB, fare manutenzione, migliorare o riparare gli oggetti che giornalmente usano i ragazzi (bicicletta, motorino, giocattoli…). 

Per attivare il progetto ci si è posti come obiettivo di raccogliere 17mila euro entro la metà di giugno, in donazioni libere o attraverso l’acquisto da parte del donatore del materiale necessario allo scopo.

Le donazioni serviranno ad allestire lo spazio con i necessari arredi (tavoli, sedie, banchi da lavoro, carrello porta attrezzi) e con le attrezzature: una stampante 3D, un taglio laser, computer dotati di software per la modellizzazione in 3D, strumenti per l’assemblaggio di componenti elettronici, elettrici e meccanici. 

La campagna di raccolta fondi si baserà su attività quali una lotteria e colloqui diretti con possibili donatori.

Una volta aperto HUB Insieme sarà un cuore pulsante dove i progetti si realizzano e connettono soggetti con diverse abilità.

Uno degli elementi fondanti il lavoro di gruppo e l’inclusione a 360° dove ogni soggetto, con le proprie abilità, può realizzare piccoli o grandi progetti, imparando cose nuove ma anche insegnando agli altri le proprie capacità.

L’insegnamento e l’apprendimento avverranno attraverso un percorso laboratoriale.

Il focus delle attività sarà sul riciclo e attenzione allo spreco, il riutilizzo, la green economy e le fonti rinnovabili.

HUB insieme sarà anche il luogo di collegamento con gli enti locali: l’idea è quella di creare un luogo di apertura con il mondo esterno, non solo quello scolastico, di collegamento tra le imprese locali e le associazioni del territorio per fare un unico sistema pulsante e funzionante.

Un ambiente informale ma strutturato di incontro, aggregazione, inclusione e socializzazione degli adolescenti che, seguiti dai docenti, possono al tempo stesso maturare competenze spendibili anche nel mondo del lavoro – dichiara il dirigente scolastico dell’Istituto lancia, Carmelo ProfettoHub insieme nasce dall’idea di insegnanti desiderosi di contribuire, anche oltre il tempo e le dinamiche scolastiche, per la migliore crescita degli studenti, e soprattutto di coloro che, sempre di più, a causa delle vulnerabilità familiari, sociali ed economiche, rischiano la dispersione scolastica e altre forme di devianza. Nell’auspicio che il progetto possa trovare l’adeguato sostegno, esprimo un ringraziamento e un incoraggiamento ai docenti referenti del progetto e a coloro che vorranno contribuire”.

Chi volesse sostenere il progetto potrà acquistare i biglietti della lotteria in vendita presso bar e attività commerciali di Borgosesia e zone limitrofe.

Sarà inoltre possibile effettuare una donazione liberale attraverso bonifico sul conto corrente dell’istituto Lancia (Iban: IT 94 S 06085 10316 000 000 015 324) inserendo come beneficiario: I.I.S “V. Lancia di Borgosesia” e come causale: ampliamento dell’offerta formativa – Progetto Hub Insieme, il laboratorio delle idee.

Sarà poi possibile richiedere la dichiarazione per la detrazione fiscale (per persone fisiche ed enti non commerciali fino al 19% degli oneri sostenuti) o deduzione (per le aziende, con il doppio limite del 2% del reddito d’impresa dichiarato, nella misura massima di 70.000 euro annui) inviando una mail a ggiacobino@iis-lancia.edu.it con allegata la ricevuta di versamento.

Redazione di Vercelli