VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

ISTITUTO LANCIA - Nuovo corso di informatica a Lirelli di Agnona: c'è l'ok della Provincia      

Si attende, ora, la ratifica definitiva della Regione per poter partire già a settembre

Valsesia e Valsessera

Sempre più vicino il nuovo indirizzo di informatica dell’istituto Lancia di Borgosesia.

Il corso ha infatti ottenuto il semaforo verde della Provincia di Vercelli e si attende la formalizzazione anche della Regione Piemonte per partire in via ufficiale.

E’ quasi certo, dunque, che già dal prossimo anno scolastico l’Istituto tecnico Lirelli potrà ospitare la prima classe dell’indirizzo Informatica e telecomunicazioni, articolazione Informatica.

La scuola è pronta: nel plesso di Cascine Agnona sono infatti già operativi laboratori innovativi dove peraltro ormai da anni si svolgono i corsi e i test per l’ECDL per tutti gli studenti delle secondarie superiori.

Due laboratori e un altro in arrivo.

Già pronto anche il piano di studi che si personalizzerà in particolar modo nel triennio.

Dal terzo anno gli studenti frequenteranno, oltre alle materie comuni (italiano, storia, inglese, matematica, scienze sportive e religione) quelle di indirizzo: 6 ore a settimana di informatica, 4 di sistema e reti, 3 (quattro il quinto anno) di tecnologie e progettazione di sistemi informatici e telecomunicazioni, 3 di telecomunicazioni il terzo e quarto anno, sostituita il quinto anno da tre ore di gestione progetto e organizzazione di impresa.

Un totale di 32 ore settimanali con un minimo di 8 e un massimo di 10 di laboratorio.

L’idea di chiedere l’attivazione è nata da un’attenta analisi dei fabbisogni del territorio, intesa sia come ricerca di profili professionali da parte delle aziende sia come interesse degli studenti. Dalle ricerche è emerso, infatti, come un numero considerevole di ragazzi di Valsesia e dintorni scelga da tempo, o vorrebbe scegliere, di specializzarsi in informatica ma per farlo deve rivolgersi altrove, fuori territorio, con dispendio di tempo e risorse economiche.

Le aziende della zona, dal canto loro, segnalano la carenza di personale esperto nel settore dell’informatica.

Il profilo di chi si diplomerà sarà quello del tecnico informatico, una figura in grado di progettare e sviluppare applicativi software, reti informatiche, servizi internet in cloud e mobile, database.

Il tecnico informatico opera, inoltre, in modo qualificato per la configurazione di hardware e software di sistemi informativi aziendali.

Per chi volesse saperne di più sarà possibile chiedere informazioni telefonando a scuola oppure recandosi agli open day sabato 17 dicembre e sabato 14 gennaio.

 

Redazione di Vercelli