VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

SOROPTIMIST VALSESIA E FAMIGLIA TOGNA - Premiati con due prestigiose borse di studio allievi e allieve dell’Istituto Alberghiero Pastore    

I premiati sono: Anita Macrì, Gabriel Buccelloni, Noelia Flori, Giada Zaninetta Sofia Deagostini

Valsesia e Valsessera

Consegnata mercoledì 28 novembre la borsa di studio “Elena Nathan Loro Piana” ad Anita Macrì, ex allieva e ora studentessa della facoltà di giurisprudenza presso l’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

La premiazione è avvenuta presso la sede di Varallo alla presenza della Presidente Eugenia Borzone insieme a una delegazione dell’associazione Soroptimist, del Dirigente scolastico prof. Carmelo Profetto, dei famigliari della ragazza, di alcuni studenti dell’istituto e del prof. Piero Bianchi che ha motivato la scelta dell’assegnazione.

L’iniziativa promossa dal prestigioso club, oramai giunta al settimo anno, premia le studentesse meritevoli che proseguono gli studi. L’intervento della Presidente ha ricordato come Soroptimist Valsesia – anche quest’anno – ha deciso di portare avanti il progetto con l’Istituto Alberghiero G. Pastore per la serietà dimostrata nel tempo.

Consegnate venerdì 2 dicembre sempre a Varallo nella sala congressi di palazzo D’Adda anche le borse di studio “Togna”.

Tra i premiati anche quattro studenti dell’istituto alberghiero G. Pastore: Gabriel Buccelloni della classe IV A Enogastronomia, Noelia Flori della classe IV B Accoglienza Turistica, Giada Zaninetta della classe V B Sala/Vendita – che ha ritirato la borsa di studio in sede – e Sofia Deagostini, ex allieva ora iscritta alla Facoltà di Filosofia.

La borsa di studio nasce dal lascito del commerciante borgosesiano Ermanno Togna alla cugina Maria Angela che decise, fin da subito, di destinarne una cospicua parte per l’istituzione di un premio a favore di studenti del triennio delle scuole superiori che si distinguono per l’impegno nello studio e nelle attività scolastiche e per i risultati conseguiti.

Il lascito è oggi gestito dall’IIS D’Adda sulla base di un regolamento redatto e sottoscritto dai dirigenti delle scuole valsesiane interessate.

Redazione di Vercelli