VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

CINEMA E INTELLIGENZA ARTIFICIALE. QUALI PROSPETTIVE DIDATTICHE? – L’Istituto Lanino ha partecipato alla giornata di studi          

Le allieve Elena Molesti e Lucrezia Testore Eleonora Paddeu hanno presentato una loro relazione

Vercelli Città

Venerdì 10 Dicembre 2021, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Torino all’interno della Cavallerizza Reale, le allieve Elena Molesti e Lucrezia Testore della classe 4°A Servizi socio-sanitari dell’ Istituto professionale “Lanino” di Vercelli hanno partecipato alla giornata di studi organizzata in collaborazione tra Sottodiciotto Film Festival e la stessa Università, dedicata a “Cinema e Intelligenza Artificiale. Quali prospettive didattiche?”.

Le allieve Elena e Lucrezia hanno presentato con entusiasmo la relazione intitolata: “L’intelligenza artificiale in campo educativo: i robot emozionali, dallo storytelling alle sperimentazioni nel campo del reale: Il caso “Rob-blot”.

Il lavoro è stato sviluppato anche dall’allieva Eleonora Paddeu che purtroppo non ha potuto presenziare alla giornata di studi, ma che ha dato un importante supporto al lavoro presentato.

In questa conferenza le allieve hanno approfondito argomenti come il Deep Learning (Apprendimento profondo) e il  Machine Learning (Apprendimento automatico).

Rob-Blot è stato concepito come se fosse un bambino con un’età mentale che, secondo Piaget, si colloca nello stadio delle operazioni formali (6-8 anni) , ma è in attesa di ricevere l’imprinting (Apprendimento per imitazione, K. Lorenz).

 Nel lavoro di storytelling prodotto, la fase dell’imprinting avviene nel momento in cui il protagonista imita per apprendimento quanto fa Nicole imparando così le basi del linguaggio.

Il robot deve avere un aspetto accattivante – dicono le ragazze -. Infatti è per questo che possiamo notare che i robot, dedicati all’apprendimento e all’inclusione, spesso hanno delle caratteristiche estetiche particolari”.

Le ragazze in fase di costituzione e progettazione sono riuscite a lavorare come una vera e propria squadra al fine di realizzare al meglio questa grande opportunità offerta dalla scuola.

Redazione di Vercelli