VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Provincia di Vercelli
Iniziativa dell'Ufficio Scolastico Regionale, Ambito di Vercelli - Organizza la Prof. Laura Musazzo

EDUCAZIONE ALLA LEGALITA' ED ALLA SICUREZZA STRADALE - I Prof. si aggiornano ascoltando i contributi dei protagonisti - Rappresentanti delle Forze dell'Ordine illustrano come stanno e come dovrebbero stare le cose, in materia di prevenzione e contrasto ai rischi

I sinistri "da smartphone" così come i nuovi problemi posti dalla circolazione dei monopattini, insieme a tanti altri argomenti di grande attualità

Importante momento di aggiornamento per i Docenti delle Scuole vercellesi, questa mattina, 23 gennaio.

Organizzato dal Provveditorato agli Studi (ora, come sappiamo, Ufficio Scolastico Regionale e Territoriale d’Ambito di Vercelli) il corso di aggiornamento in materia di Educazione alla sicurezza stradale ed alla legalità.

Persino superfluo richiamare la circostanza che vede gli Insegnanti essere “educatori” a tutto tondo di ragazzi adolescenti, di fatto impegnati a trasferire non solo nozioni inerenti alla sicurezza, ma soprattutto una sensibilità al tema, a porre le basi per una cultura della prevenzione e contrasto ai rischi, quanto della difesa della vita, di cui c’è davvero bisogno proprio quando i giovani accedono ad una mobilità indipendente.

Così oggi la Prof. Laura Musazzo ha invitato, se non “attorno al tavolo”, poichè il numero dei partecipanti è stato davvero notevole, come si vede anche dalla nostra illustrazione, quanto meno “in aula” (presso la Scuola Media Pertini) proprio i Docenti, che hanno potuto ascoltare e porre domande a relatori d’eccezione.

Relatori che, al di là di una riconosciuta competenza giuridica, di alto livello, hanno potuto mettere a disposizione la propria esperienza quotidiana come rappresentanti delle Forze dell’Ordine, ogni giorno impegnati in ruoli delicati quanto “immersi” nella realtà concreta, a contatto con la vita reale e vissuta.

Ha esordito, per il Comando di Polizia Locale di Vercelli, l’Ispettore Antonella Guerra, sul tema: ”Educazione alla Sicurezza stradale nella Scuola, i pericoli e l’incidentalità”. Per proseguire poi con la “lettura della strada e norme di comportamento”. Affrontando, infine, l’argomento quanto mai attuale, per non dire ‘emergente’, della “Circolazione dei pedoni, dei ciclisti e dei monopattini”.

A seguire, l’intervento della Polizia Stradale, con il Commissario Luca Roncarolo, che ha illustrato gli obbiettivi dell’educazione stradale, con riferimento alle principali cause di incidenti quali il consumo di alcol e di droghe, così come la velocità e la distrazione (si pensi, a quest’ultimo riguardo, a quanti “sinistri da smartphone” dobbiamo documentare praticamente ogni settimana).

Nella relazione del Commissario non è mancata una parte espressamente dedicata all’impiego delle cinture di sicurezza, pratica oggi fortunatamente più, ma non ancora abbastanza, accettata e diffusa.

Hanno fatto seguito gli interventi dedicati al tema di fondo, “Educazione alla Legalità”, affidati al Commissario Capo della Polizia di Stato, Deborah Cresciullo ed al Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Borgosesia, Capitano Annalisa Menga.

Ha concluso la Guardia di Finanza, ponendo l’accento sulla legalità economica e finanziaria, trattata dal Comandante Giuseppe Rizzo.

notizie correlate