VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

CYBER SECURITY - Incontro con gli Istituti Sacro Cuore e Curioni di Romagnano Sesia organizzato dal Rotary Club Valsesia        

E’ importante fornire ai minori i mezzi e gli strumenti necessari a proteggersi nel web senza ledere la loro fame di conoscenza

Valsesia e Valsessera

I rischi che i minori corrono sul web sono molteplici.

Sfide mortali, diffusione di materiale intimo senza consenso e notizie false sono solo la punta dell’iceberg di ciò che accade sulle piattaforme social.

L’impatto delle fakenews mette particolarmente a repentaglio l’oggettività necessaria alla creazione di una propria coscienza critica.

Nonostante la stigmatizzazione dei social da parte dell’opinione pubblica, è importante riconoscere anche l’utilità che queste piattaforme possono avere nella formazione delle nuove generazioni.

Bambini e adolescenti possono far sentire la propria voce, informarsi riguardo a una particolare disciplina, attivarsi per il riconoscimento dei propri diritti e per la difesa di un futuro che appartiene loro.

Trovare il giusto bilanciamento tra controllo e libertà non è immediato.

Da una parte vi è la necessità di proteggere una categoria sensibile a determinati contenuti e dinamiche sul web; dall’altra, però, non è possibile bloccare il processo di emancipazione.

Tra i due elementi si può identificare un punto di equilibrio: fornire ai minori i mezzi e gli strumenti necessari a proteggersi nel web senza ledere la loro fame di conoscenza.

Qui, dunque, entrano in gioco due attori: la famiglia e la scuola.

E’ con questo spirito, che Carlo Mauceli, CEO di Microsoft ed Enrica Priolo, avvocato penalista specializzata in Cybercrime, quali rappresentanti dell’Associazione di promozione sociale SYCINT, per la diffusione di una corretta cultura cyber, hanno incontrato sessanta bambini di quarta e quinta elementare dell’istituto Sacro Cuore e dell’istituto Curioni di Romagnano Sesia ed è stato, come sempre, molto interessante per i bambini stessi e per noi.

Educare ed avere fame di conoscenza è la miglior via per crescere.

Il Rotary Club Valsesia promotore dell’iniziativa ringrazia i due relatori che da tre anni collaborano con noi sul progetto Smart Learning che abbiamo messo al servizio delle scuole del territorio, perché la nostra mission è prima di tutto diffondere cultura

 

Redazione di Vercelli