VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

CASALE MONFERRATO - Supporto psicofisico per i giovani: grazie a un bando regionale vinto dal Comune    

Il Comune si è aggiudicato un contributo di 50mila euro da parte della Regione Piemonte

CasaleOggi

In tema di disagio giovanile, intensificatosi nel periodo post-pandemia, è importante sostenere proprio la fascia di popolazione interessata promuovendo attività che coinvolgano i giovani, tra i 15 e 29 anni, favorendo azioni di contrasto dei comportamenti a rischio, compresi quelli dovuti all’uso non consapevole delle piattaforme digitali.

Per farlo il Comune impiegherà risorse proprie, ma utilizzerà anche quelle regionali:  il Comune di Casale Monferrato grazie alla collaborazione degli uffici Politiche Giovanili e Bandi, si è aggiudicato un contributo di 50mila euro da parte della Regione Piemonte nell’ambito del  Bando “Supporto Psico-fisico” finalizzato al sostegno di azioni di contrasto al disagio giovanile.

Per realizzare quanto previsto è da considerare un cofinanziamento a carico del Comune di € 13.300.

In particolare le azioni che saranno realizzate nell’ambito del progetto presentato alla Regione Piemonte riguardano la facilitazione all’accesso ai servizi di supporto psicologico, la realizzazione di laboratori espressivi (anche artistici e musicali), la fruizione con accesso, libero e gratuito, alle attività sportive sul territorio mirate al contrasto del disagio giovanile individuale o di gruppo e il supporto psicologico (individuale e/o di gruppo).

L’assessore Luca Novelli commenta l’ottimo risultato ottenuto: “Si tratta della conferma che lavorare in sinergia con le risorse presenti sul nostro territorio porta i suoi  frutti e pone le basi per la buona riuscita di progetti anche complessi e articolati, a beneficio di ampie fasce di popolazione“.

Prosegue infatti l’assessore: “Il punto di forza del nostro progetto risiede principalmente nella rete territoriale creata coinvolgendo ben nove comuni (Borgo San Martino, Giarole, Occimiano, Rosignano Monferrato, Conzano, Odalengo Grande, Moncalvo, Gabiano, San Giorgio Monferrato) oltre a Casale Monferrato (capofila). Fanno inoltre parte della rete anche la struttura di psicologia dell’ASL AL, gli oratori Maria Ausiliatrice, San Valerio e di Moncalvo, l’Associazione EForum e Tre Rose Rugby, la cooperativa Vedogiovane“.

Il Comune di Casale Monferrato, con l’ufficio Bandi, prosegue nella ricerca di opportunità di finanziamento esterno per realizzare progetti e attività che consentano soluzione o attenuamento del difficile periodo che stiamo vivendo, non gravando ulteriormente sulle economie del Comune stesso” conclude l’assessore Cecilia Strozzi, con la delega all’Ufficio Bandi Europei, Nazionali, Regionali.

 

Redazione di Vercelli