VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Edificata nel 1901 la storica dimora fu la prima costruzione realizzata anche con il cemento armato

OSPITALITÀ E CURE AI MALATI DI ALZHEIMER NEL MODERNO “CENTRO DI ACCOGLIENZA” LE MAGNOLIE A VERCELLI - Inaugurato il 21 dicembre '22 - Una risposta concreta alle necessità di tante famiglie    

Uno straordinario progetto realizzato grazie alla donazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli

Vercelli Città

(Stefano Di Tano per Vercelli Oggi.it) – L’edificio che per quasi un secolo fu l’abitazione e lo studio del Gen. Marcello Bertinetti e della sua Famiglia, da qualche anno era disabitato e l’antica nobile  costruzione stava conoscendo il periodo più triste della sua storia.  Non poteva rimanere così, bella, corposa, ma solitaria, senza una funzione altrettanto importante, diversa dai tempi in cui fra quelle mura si parlava di grandi imprese sportive, di lavoro, di imprese militari e aviatorie….

La svolta è avvenuta alcuni anni or sono, quando il dottor Nando Lombardi, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, con il suo Comitato di Indirizzo decise di acquisire l’antica grande villa col terreno attiguo caratterizzato da giardini con nove magnifiche “magnolie”.

L’idea nacque dall’aver organizzato in città un importante Convegno sull’Alzheimer, la malattia che già dava tanto dolore a migliaia di persone ed alle loro famiglie sul nostro territorio e nelle province vicine poiché poche erano le strutture ospedaliere che offrivano le necessarie attenzioni a questi malati ed al sostegno dei loro familiari. L’impegno era partito ed avrebbe dato i suoi frutti certamente con la successiva nomina del nuovo Presidente Avv. Aldo Casalini che infatti ha proseguito con successo il progetto mettendo a disposizione la cifra di 3 milioni di euro per l’inizio dei lavori:    grandi lavori, ovviamente, poiché si trattava di cambiare radicalmente il volto della costruzione, all’interno ed all’esterno secondo tutte le necessità del caso.

Quindi l’Ospitalità dei malati, le speciali terapie assistite e innovative, i momenti di relax e di stimolo delle sensazioni benefiche, accondiscendendo in toto alle richieste dei malati, anche sulle necessità psicologiche più rasserenanti, poiché è la sensazione di sicurezza, di tranquillità che essi ricercano per sentirsi liberi dal senso di impotenza e libertà.

Le idee, le innovazioni, sono veramente straordinarie” ha commentato ai giornalisti, al pubblico, ed alle molte autorità presenti il Presidente avv. Casalini in occasione della bellissima giornata inaugurale.  “L’aiuto è giunto da varie istituzioni e da molti altri Centri già in funzione  con ottimi risultati, una garanzia per noi, la certezza di essere sulla buona strada per dare un futuro luminoso a queste persone che hanno tante necessità giornaliere che potranno assolvere col contributo di un numeroso gruppo di medici, assistenti e tecnici, anche con la presenza dei propri familiari. Ringrazio naturalmente il Comune, la Regione Piemonte, l’ASL Vercelli, la Cooperativa Sociale La Cometa, gli enti e le  aziende che hanno dato il massimo per avere questo risultato”.

In effetti, Le Magnolie  rappresentano un vero “raggio di luce” nel mondo della Sanità provinciale con la sua sede centralissima in Città (Via Massaua/Via Tripoli) e la totale disponibilità per gli assistiti.

Sul nostro prossimo servizio, daremo ulteriori notizie relative all’utilizzo del Centro Diurno diretto da Marta Bellotti (La Comenta Assistenza).

In conclusione, un rapido elenco dei protagonisti della cerimonia inaugurale, con i nomi di Aldo Casalini, Nando Lombardi, Raffaele Raviglione (Presid.La Cometa), GianPaolo Bucchioni (Arred. Strutt.li), Massimo Simion Vice Sindaco, Arciv. Marco Arnolfo, Luigi Bobba, Davide Gilardino, Ermir Heqimi (Alba Tetti), Alessandro Stecco Reg.Piemonte.

 

Redazione di Vercelli