VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

Lo scorso sabato, (1 ottobre 2022), nella Biblioteca comunale si è riunita l’Assemblea del Comitato del Gemellaggio di Fontanetto Po sia per eleggere il nuovo direttivo, a seguito delle dimissioni del Presidente, sia per riprendere a parlare di scambi con i gemelli francesi del Canton de Verteillac dopo il periodo di emergenza pandemica.

Le famiglie che hanno sempre ospitato e/o partecipato agli incontri italo-francesi hanno accolto con favore l’occasione per incontrarsi e discutere sui progetti futuri da realizzare, sia in paese che oltralpe, anche in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

Al termine della riunione è stato eletto il nuovo direttivo guidato dalla Presidente, Gabriella Spina, che sarà coadiuvata da due vice Presidenti, Cinzia Ricci e Adriana Masino, dalla Segretaria, Emma Brocani, e dal Tesoriere, Maria Grazia Bertuol.

Il Comitato avrà una nuova sede presso i locali del Comune e continuerà ad occuparsi delle attività di promozione e valorizzazione del gemellaggio in sinergia con l’Amministrazione comunale, che augura buon lavoro alla Presidente e al nuovo direttivo.

 

Redazione di Vercelli

 

Da giovedì 6 ottobre inizierà il Nuovo Anno Accademico dell’Università della Terza Età.

Le lezioni si svolgeranno il giovedì dalle ore 15.30, presso l’Aula Magna del Seminario Arcivescovile – Piazza S. Eusebio 10 – Vercelli.

Tema centrale: “Conoscere per comprendere, per condividere, per costruire”.

“Tra geografie e geometrie spirituali…”

6 ottobre 2022: dott. ssa Laura Rondoni Minghetti

“Sant’Alberto di Vercelli e la Chiesa di San Giacomo in San Cristoforo”

13 ottobre 2022: Arcivescovo Mons. Marco Arnolfo –Arcivescovo di Vercelli

“Dall’ecologia all’economia all’educazione: i giovani con Papa Francesco”

20 ottobre 2022: dott. Flavio Quaranta

“Il mondo del lavoro nell’arte: dal Medioevo ai nostri giorni”

27 ottobre 2022: prof. Lorenzo Proverbio – Giovanni Tarello

“Gino Bartali e Fausto Coppi: grandi campioni del ciclismo”

 

Redazione di Vercelli

(Stefano Di Tano) – L’eredità dello scorso campionato ci aveva dato fondate speranze ed anche qualche illusione riguardante le capacità della Pro Vercelli dalle grandi novità dirigenziali e soprattutto dall’inserimento di Mr. Massimo Paci alla guida di un “gruppo” rinforzato da numerose presenze che lasciavano sperare in un’annata speciale, celebrativa del 130°Anniversario della nostra storica Società (1892-2022).

Invece, il castello di carte per ora si è arenato con grande dispiacere e delusione dei tifosi vercellesi, già abbacchiati per la gara confusionaria e incomprensibile giocata contro il Novara, compagine apparsa come un mostro sacro sul verde tappeto del Robbiano-Piola con i vercellesi disordinati e arruffoni specialmente nel reparto difensivo, pur avendo all’attivo il fattore campo e il bellissimo goal del vantaggio di Della Morte fin dal primo tempo.

L’amarezza appare ancora più concreta quando si pensa che proprio in diversi casi è stata la Pro Vercelli a sorpresa a segnare per prima sugli avversari, per poi farsi superare alla distanza concedendo momenti di rassegnazione e di debolezza incredibili, nonostante abbia dei giocatori in grado di andare a rete con precisione e un tempismo eccellente, vedi Gianmario Comi e Mustacchio…

Ma torniamo a questo incontro che storicamente possiamo anche definire “un quasi derby” per via delle molte battaglie vinte o perse con i bustocchi oggi guidati da Mr. Vargas, un duro della panchina, ma con idee chiare.

Infatti, come tutti i tifosi del mondo desiderano dal profondo del cuore, vorremmo che la nostra squadra non abbassasse mai la guardia della difesa ma anzi fosse attenta ad approfittare di ogni piccola occasione per concretizzare e aumentare il successo.

Nella circostanza odierna, aggiungo, la Pro era in vantaggio numerico (per l’espulsione del terzino Vaghi all’80° minuto) e stava vincendo per 1 -0 per il goal di Perrotta fin dal 32° p.t.).

Ovviamente, il peso di quei tre punti sarebbe stato determinante ai fini della nostra povera momentanea classifica (p.5) e del morale di tutto l’ambiente societario, non ultimi i generosi supporters che sfidano coraggiosamente la sfortuna e sperano in una pronta e decisiva ripresa, augurandosi possibilmente qualche provvedimento che faciliti un positivo cambio di marcia della squadra.

Questo lo schieramento delle formazioni.

Pro Vercelli: Rizzo, Silvestro, Cristini, Perrotta, Iotti, Saco, Calvano, Anastasio, Mustacchio, Vergara, Della Morte; Sost.ni -Louati, Renault, Gatto, Arrighini.

Pro Patria: Del Favero, Vaghi, Boffelli, Saporetti, Citterio (Perotti), Nicco, Brignoli (Bertoni), Ferri (Gavioli), Ndreka, Stanzani (Castelli), Piu (Chakir)

Arbitro: Mastrodomenico, da Matera.

Redazione di Vercelli

(marilisa frison) – In un giorno di grandi feste per la città di Trino: la seconda edizione di TrinodiVino e la festa per il 90esimo dell’Oftal, la cittadinanza festeggia e condivide la grande gioia del proprio bravo Sindaco Daniele Pane, per l’arrivo a casa del piccolo Umberto Davide Maria.

Il secondogenito del Sindaco e della Signora Veronica Fanzio, ha lasciato l’Ospedale di Vercelli, poco dopo le 13 di questa domenica, 2 Ottobre, ed è arrivato a Trino intorno alle 13,30, dove è stato presentato per la prima volta alla sorellina Matilde, che non vedeva l’ora di vederlo ed emozionantissima ha esclamato: “È bellissimo, ma super piccolo! Tremo tutta dall’emozione”.

Veronica ha dato alla luce il piccolo, giovedì 29 Settembre, alle 9.56, Daniele era presente e li ha potuti abbracciare subito entrambi.

Veronica e Daniele sono rimasti molto soddisfatti delle cure ricevute in Reparto, sono stati tutti “eccezionali” ha sottolineato il Primo Cittadino.

Umberto Davide Maria alla nascita pesava kg. 2.570 e misurava cm. 47.

Un felice benvenuto e uno speciale augurio di ogni bene a Umberto Davide Maria, il secondo nome apparteneva al nonno paterno, e vive congratulazioni al Sindaco, a Veronica, a Matilde e ai nonni.

Evviva Umberto Davide Maria, nuovo cittadino di Trino!

Ha preso avvio sabato 1° ottobre la nuova stagione de “Il sabato della Biblioteca”, l’iniziativa di presentazioni librarie e attività culturali del Circolo Ricreativo di Via Galileo Ferraris a Vercelli.

Il salone delle feste era pieno per accogliere Franco Ferraro, fotografo e imprenditore nel campo della moda che ha iniziato ventenne ad affiancare nei reportages il team di professionisti del settimanale Epoca.

In seguito ha realizzato servizi di moda in Perù (con David Bailey), in India, Australia e Sud Africa per pubblicazioni come Vogue UK e Grazia.

Ha collaborato, e collabora con riviste di moda, viaggi e turismo in Italia e Giappone.

Per le sue attività, ha girato tutto il mondo, portando sempre nel cuore Vercelli, la sua città.

Nel corso di un pomeriggio pieno di ricordi, aneddoti e racconti, ha dialogato con Renato Bianco il Bibliotecario del Circolo sul suo libro “Al Sesia in bicicletta” edizioni Effedì.

Nelle parole di Ferraro è contenuto il senso stesso del suo libro, che ha incontrato un grandissimo interesse, molti sorrisi e nostalgia.

Ho un bellissimo ricordo della vita di allora, del piccolo alloggio dove abitavo, dei giochi in strada ai giardini. Tutto per me era un gioco e io il fortunato protagonista sempre alla ricerca di entusiasmanti scoperte”.

 

Redazione di Vercelli

Cigliano-Gattinara 2-0

Ivrea BanchetteVirtus Vercelli 5-1

La Vischese-Sizzano 1-3

Montanaro-Santhià 1-0

Ponderano-Serravallese 3-2

Pro Palazzolo-Pro Roasio 3-2

Strambinese-Quaronese 0-4

Valle Cervo Andorno-Valdilana Biogliese 2-2

Classifica

Ponderano 12

Montanaro 12

Ivrea Banchette 10

Cigliano 9

Sizzano7

Valle Cervo Andorno 7

Pro Palazzolo 7

Gattinara 6

Quaronese 6

La Vischese 4

Valdilana Biolgiese 4

Virtus Vercelli 3

Serravallese 3

Pro Roasio 1

Strambinese 1

Santhià 0

Redazione di Vercelli

Aona-Juventus Domo 1-0

Bianzè-Bulè Bellinzago 0-5

Pro Novara-Ce.Ver.Sa.Ma Biella 4-3

Dufour Varallo-Fulgor Ronco Valdengo 0-0

Vigliano-Chiavazzese 2-3

Feriolo-LG Trino 0-0

Omegna-Sparta Novara 2-0

Piedimulera-Valduggia 0-3

 

Classifica

Bulè Bellinzago 12

Arona 9

Pro Novara 8

Omegna 7

LG Trino 7

Bianzè 7

Chiavazzese 6

Valduggia 6

Piedimulera 5

Dufour Varallo 4

Fulgor Ronco Valdengo 4

Ce.Ver.Sa.Ma Biella 4

Sparta Novara 4

Juventus Domo 3

Feriolo 2

Vigliano 0

 

 

Redazione di Vercelli

Alicese Orizzonti-Aygreville 2-3

Alpignano-Città di Baveno 3-2

Biellese-Oleggio 2-1

Borgaro-Venaria 2-1

Briga-Città di Cossato 1-2

RG Ticino-Settimo 3-1

Verbania-Accademia Borgomanero 0-2

Volpiano-Pro Eureka 1-0

Classifica

Borgaro 10

Accademia Borgomanero 10

RG Ticino 9

Città di Cossato 7

Volpiano 7

Settimo 6

Aygreville 6

Città di Baveno 6

Venaria 5

Biellese 5

Verbania 5

Alicese Orizzonti 4

Oleggio 4

Alpignano 3

Briga 1

Pro Eureka 1

 

Redazione di Vercelli

 

 

Asti-Sestri Levante 1-2

Borgosesia-Sanremese 3-4

Castanese-Legnano 2-0

Castellanzese-Stresa 1-0

Chieri-Casale 1-0

Chisola-Fezzanese 3-2

Derthona-Gozzano 3-0

Fossano-Vado 0-2

Pinerolo-Bra 1-3

Pont Donnaz-Ligorna 1-1

La classifica

Sanremese 14

Sestri Levante 13

Vado 13

Casale 11

Castellanzese 11

Gozzano 10

Chieri 10

Asti 9

Bra 9

Ligorna 9

Fezzanese 7

Derthona 7

Castanese 7

Pont Donnaz 7

Legnano 6

Stresa 5

Pinerolo 5

Borgosesia 5

Chisola 4

Fossano 1

Redazione di Vercelli

Borgosesia 3

Sanremese 4

Marcatori: 20’ pt Giraudo, 23’ pt Fossati, 32’ pt Gagliardi su rigore, 45’ pt Pellicanò, 4’ st Aperi, 45′ st Scalzi, 49′ st Favale.

 

Borgosesia (3-4-3): V. Gilli; Iannacone, Giraudo (34’ st Rekkab), Frana; Monteleone, Vassallo (28’ st Lauciello), Mirarchi (20’ st Colombo), Attolou (41’ st Favale); Guatieri (28’ st Salami), Fossati, Donadio.

A disp.: Gragnoli, Pecci, D’Ambrosio, Marra.

All.: Lunardon.

Sanremese (4-2-3-1): Tartaro; Maglione, Bregliano, Mikhaylovskiy (17’ st Bechini), Aita; Valagussa, Maugeri, Rizzo (28’ st Giuffrida); Pellicanò (23’ st Basso), Aperi (36’ st Scalzi), Gagliardi (46′ st Owusu).

A disp.: Bohli, Camilli, Del Barba, Ricossa.

All.: Giannini.

Arbitro: Collier di Gallarate.

Guardalinee: Chimenti di Saronno e Annoni di Como.

Note: giornata soleggiata. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 300 circa. Espulso: 22’ st Aita per proteste. Ammoniti: Bregliano, Rizzo, Valagussa, Monteleone. Angoli: 2-1. Recupero: 1’ pt – 5’ st.

Il Borgosesia reduce da due sconfitte, ospita la capolista Sanremese.

I valsesiani sono ancora alle prese con gli infortuni di Filippo Gilli e Raja, oltre a un acciaccato Marra che parte in panchina.

Tra i liguri, il neoacquisto Basso, parte tra le riserve.

La prima occasione è sul piede di Rizzo ma Gilli chiude bene sul primo palo.

Minuto 8; Gagliardi prova la conclusione mandando la palla alta.

Il Borgosesia risponde due minuti dopo con il tiro di Vassallo.

Al 13’ Attolou in diagonale colpisce una clamorosa traversa.

Granata in vantaggio al 20’; Mirarchi calcia dalla distanza, Tartato respinge e sulla ribattuta arriva Giraudo che insacca.

Il raddoppio valsesiano arriva al 23’; Guatieri amministra palla sulla destra e crossa per Fossati che di testa batte l’estremo difensore avversario.

Dopo è ancora in avanti il Borgosesia; Tartaro devia in angolo la conclusione di Attolou.

Sull’altro fronte, Gilli con una grande parata si oppone a Gagliardi.

E’ il 31’ quando Iannacone tampona Gagliardi e l’arbitro concede il calcio di rigore ai liguri.

Gagliardi dal dischetto non sbaglia e accorcia le distanze.

Prima del riposo arriva il pari; Valagussa mette un traversone sul secondo palo dove Pellicanò è abile a mandare in rete.

La ripresa inizia con il tiro fuori di poco di Gagliardi.

Un errore difensivo porta Aperi ad avere campo libero e a battere Gilli con un pallonetto.

Al quarto d’ora, Attolou con una sassata colpisce il palo.

Poi è Donadio a provarci a giro ma la palla esce a lato.

A chiudere i giochi ci pensa Scalzi che approfitta di un errore avversario e cala il poker.

Favale con un gran tiro dal limite riapre i giochi ma ormai è troppo tardi.

 

Redazione di Vercelli