VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
I dati definitivi - Il "no" a valanga

VIVA LENTA, LO DICONO ANCHE A GATTINARA - La fusione con Lenta bocciata con il 60 per cento di "no" anche nella Città del Vino - Daniele Baglione sconfitto in casa - 

A Gattinara 987 "no" e 654 "sì" - A Lenta 420 "no" e 144 "sì"

Lungosesia Ovest e Baraggia, Valsesia e Valsessera

Aggiornamento ore 00,53 –

Definitivo anche il dato di Lenta. Hanno votato “no” alla fusione 420 elettori (su un totale di 700 aventi diritto al voto) e “sì” 144.

 

 

***

Aggiornamento ore 00,40 – Incominciano ad affluire i primi dati da Lenta, dove, per ora si registrano 130 “no” alla fusione contro 30 “sì”.

Qui il dato era, in qualche modo, più prevedibile di quello, veramente stupefacente, di Gattinara.

Ora a Lenta sono in molti che si chiedono se il Sindaco Giuseppe Rizzi vorrà dare le dimissioni, prendendo atto di una sconfitta che l’ha visto contrapposto e perdente rispetto alla sua gente; aveva seguito Baglione in questa avventura, andando contro l’evidente orientamento dei propri amministrati.

 

***

Aggiornamento ore 00,30 – Definitivo: a Gattinara vince il “no” alla fusione con Lenta, e con gran margine.

Il 60 per cento dei cittadini che hanno preso parte al voto referendario di oggi, 8 maggio, ha risposto in modo negativo: non vogliono la fusione che sarebbe servita solo per dare a Daniele Baglione una speranza di fare di nuovo il Sindaco. Questo l’hanno capito tutti.

 

***

Aggiornamento ore 00,10 – E’ ancora presto per trarre conclusioni, ma si profila un dato clamoroso: l’ipotesi di fusione è bocciata sonoramente anche dagli elettori di Gattinara (dato dei seggi 1 – 4 – 5 – 6 – 7).

Daniele Baglione sconfitto in casa, sconfessato dai suoi stessi concittadini.

***

A breve altri aggiornamenti.

Ore 23,30 – Hanno chiuso alle 23 di oggi, 8 maggio, i seggi elettorali di Lenta e Gattinara.

I cittadini dei due centri sono stati chiamati al voto referendario

per dire “sì” oppure “no” all’idea di fondere i due Comuni.

A Lenta, su 700 aventi diritto al voto, si sono recate al seggio 570 persone, più dell’81 per cento.

A Gattinara, su 6.729 elettori, hanno preso parte alla consultazione 1.652 persone, il 24,55 per cento, nemmeno un quarto degli aventi diritto.

Già questo primo dato dice di una sconfitta clamorosa, dalla quale il fantasioso ex Primo Cittadino farà fatica a riprendersi: i gattinaresi gli hanno detto chiaro e tondo che non sono interessati.

A breve gli aggiornamenti con i risultati.