VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Lumini rossi e bianchi per invocare il dono più grande

TRICERRO - La pace è una luce che irradia il Mondo - Via Crucis in "collegamento" ideale con l'Arcivescovo pellegrino a Lourdes -

Prossimo appuntamento a Palazzolo Vercellese -

(marilisa frison) – A Trino con la Quaresima ha preso vita la Via Crucis del venerdì sera, alle 17 in parrocchia, e itinerante alle 21.

Lo scorso venerdì la Via Dolorosa ha avuto luogo in San Bartolomeo, mentre questo venerdì, 11 marzo, siamo stati ospiti della chiesa parrocchiale di San Giorgio, a Tricerro, a cui fa sempre capo il parroco trinese don Patrizio Maggioni.

La chiesa di San Giorgio è composta da un’unica navata con cappelle laterali, si presenta molto ben curata e ben tenuta.

Per l’occasione è stata resa molto suggestiva dal parroco, sempre capace di belle idee, in ogni banco è stato posizionato un lumino rosso e sull’ambone, a terra innanzi all’altare, è stata composta con lumini bianchi in contrasto, la grande scritta “Pace”.

Alla presenza del Vice Sindaco di Tricerro, Mauro Burocco, si è percorsa la Via della Croce unendoci in preghiera per la pace con il nostro Vescovo, don Riccardo e altri sacerdoti che si trovano a Lourdes.

Stazione dopo Stazione intervallate da preghiere e canti, idealmente ci siamo recati a Gerusalemme e con una forte carica emotiva abbiamo percorso i vari episodi dolorosi accaduti a Gesù lungo il percorso fino alla Crocifissione al Golgota.

La sua Passione.

Don Maggioni, nel chiosare, ha fatto riferimento al buio vissuto da Gesù, quando il sole è stato oscurato fino alle tre del pomeriggio e il buio provocato dalla guerra che sta subendo il popolo ucraino.

“Noi con questa scritta “Pace”, che ci ha accompagnato per tutta la Via Crucis, una scritta di luce – prosegue il sacerdote – ecco, io voglio pensare che questi lumini rappresentino le nostre persone, vogliamo portare la luce che formi la parola pace, per portare un messaggio di speranza e non un messaggio di distruzione”.

E riallacciandosi al terrore della guerra, ha ricordato l’incontro che avrebbe avuto luogo lunedì sera, 14 marzo, alle 21, presso il Teatro Civico di Trino, in cui si potrà dare la propria disponibilità a fare qualcosa per le famiglie ucraine che stanno arrivando sfollate dalla guerra e sfinite da questa realtà drammatica cercano un po’ di conforto.

Speriamo tutti assieme di poter essere una fiammella di luce.

Il prossimo venerdì la Via Crucis avrà luogo a Palazzolo.