VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Provincia di Vercelli
La giovane mamma Megain Nadege qui alla Grotta con i suoi tre bambini grazie al gruppo di Chivasso

NEL GIORNO DELL'ASSUNTA, LA S.MESSA PONTIFICALE ALLA PRATERIE - Il Pellegrinaggio Oftal a Lourdes racconta storie di fede ed umanità viva - La gallery

E Don Tonino, che accompagna il gruppo guidato da Gian Luigi Scala e Mariuccia Dellarole, incontra il suo vecchio compagno di corso, Mons. Marco Arnolfo

Si avvicina il momento di congedarsi dalla Grotta di Massabielle, portando negli occhi, ma soprattutto nel cuore, la figura di Maria, Madre di Dio e dell’umanità.

Ma oggi, lunedì 15 agosto, solennità dell’Assunzione di Maria al Cielo,  è stato il giorno importante dell’itinerario di fede e spiritualità mariana compiuto dai pellegrini che hanno condiviso l’esperienza del pellegrinaggio interdiocesano dell’Oftal.

Il momento centrale è stato certamente quello della S.Messa internazionale alla praterie.

Ma anche ora, quando si condivide la processione con le fiaccole, si percepisce di vivere un momento che resterà sempre nei ricordi.

In questi giorni si sono susseguiti tanti momenti importanti, in questo luogo in cui si intrecciano tanti percorsi esistenziali.

Ci piace soffermarci su uno di questi, che ha per protagonisti una giovane mamma, Megain Nadege, con i suoi tre bambini. Sono tutti qui a Lourdes. E’ arrivata in Italia dal natio Cameroun, alla ricerca di un lavoro e di un futuro per i suoi figli.

Un giorno, tramite una vicina di casa, conosce il gruppo Oftal di Chivasso e decide di portare qui anche i suoi bambini, perché conoscano quello straordinario e grande affresco delle Fede che è il ciclo delle diciotto apparizioni della Vergine a Bernadette.

Tutto il gruppo Oftal le mostra solidarietà e questo progetto, che fino a qualche tempo prima sarebbe parso un sogno, si avvera.

La Madonna certamente guarda con amore particolare questa piccola famiglia che in Lei ripone tanta fede e tutte le sue speranze e non farà mancare ogni benedizione per il futuro di questi piccoli.

***

Ancora un’icona che non ha mancato di emozionare tanti presenti.

In uno degli incontri di preghiera, l’Arcivescovo di Vercelli, Mons. Marco Arnolfo, che presiede il pellegrinaggio Oftal, ha incontrato, dopo tanti anni, Don Tonino di Chivasso, che accompagna il gruppo Oftal guidato da Gian Luigi Scala e della decana Mariuccia Dellarole Squara.

Don Tonino è stato compagno di corso di Mons. Arnolfo e tutti hanno plaudito all’abbraccio fraterno che ha suggellato questo incontro.

Ora vi lasciamo con qualche immagine di oggi, in attesa di raccontare la giornata di domani e poi il rientro.

notizie correlate