VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
PiemonteOggi
Il Sant'Eusebio degli altri - Mentre ci prepariamo e celebrare la Patronale di Vercelli, ecco una "anticipazione" nella piccola comunità di Cuceglio, che festeggia il proprio Patrono

IL CARDINALE ARRIGO MIGLIO A CUCEGLIO PER LA FESTA DI SANT'EUSEBIO - Omelia di straordinaria forza comunicativa sull'insegnamento del Protovescovo: ci ha insegnato a ricominciare da capo - Messaggio attuale anche alla luce delle Letture: riconquistare la democrazia, comunicare in modo nuovo la Fede, rinnovare la nostra vita -

Il video di oltre 20 minuti e la gallery di 80 immagini documentano questo momento lieto, vissuto nella pienezza della fedeltà all'insegnamento dell'Evangelizzatore del Piemonte

Bella e partecipata Celebrazione, questa mattina, 31 luglio, a Cuceglio, in onore del Patrono di questa Comunità civile e religiosa, Sant’Eusebio.

Il video che, insieme alla gallery, volentieri offriamo quale modesto contributo a questa bella giornata di fede, riprende in primo luogo la magistrale omelia dettata da Mons. Arrigo Miglio, Cardinale eletto, che ha intessuto l’esposizione di richiami attualissimi per illustrare l’attualità della lezione lasciataci da Sant’Eusebio, uomo di Dio capace di “ricominciare da capo” tante volte il proprio compito, nel corso della propria esperienza terrena.

Un richiamo reso ancor più cogente dal messaggio lasciatoci dalle Letture che la Liturgia ha disposto per questa domenica

che ci mettono in guardia.

La parabola dell’uomo ricco che crede di poter “dare per scontate” le proprie ricchezze e, invece, si trova a rendere la propria vita dal giorno alla notte, suggerisce al Presule di sviluppare questo insegnamento, con straordinaria forza comunicativa, secondo tre piani di lettura.

Uno, attualissimo che, pur con grande pacatezza e prudenza, pare prendere – se è permesso così dire – il “toro per le corna” in questo frangente della vita civile: davamo per acquisita anche la democrazia (insegna in Cardinale) e, invece, ci accorgiamo che è una conquista da riconquistare sempre.

Nella Chiesa, poi, ci accorgiamo che la necessità di “ricominciare” si traduce in quella di saper comunicare valori che sono sempre quelli, ma devono essere comunicati con nuovi linguaggi.

Ricominciare, infine, anche nella nostra personale, individuale, vita di persone, di credenti, di padri e madri di famiglia: perché leggere i segni dei tempi è un’urgenza rispetto alla quale sempre occorre essere attrezzati.

Ma davvero non occorre aggiungere parole, perché ascoltando, integrale, questa omelia di straordinaria forza comunicativa, tutto è chiaro e coinvolgente.

***

Quasi a richiamare, per affidarsi ad essa, la lezione di Eusebio, sta la targa che, affissa nel 2019, ricorrenza dei mille anni dalla fondazione di questa ridente comunità parrocchiale e civile, la speranza, rivolta ai cittadini di domani, per un futuro di serenità e di concordia.

Pare un’eco del magistero del Protovescovo, esule, che si rivolgeva alla propria Chiesa perché non dimenticasse come fosse necessario “fidem custodire, concordiam servare”.

***

Il paese, come sappiamo, ma come purtroppo oggi manca il tempo per raccontare con la dovizia di particolari che piacerebbe dedicare, si segnala anche per lo splendido santuario dalla Madonna Addolorata: non mancherà occasione per tornare.

Ma ecco la cronaca della giornata, in presa diretta da Cuceglio.

***

(f.c.) – Questa mattina a Cuceglio, solenne cerimonia per la Festa Patronale di S. Eusebio, alla presenza del Cardinale Eletto Arrigo Miglio.

La mattinata è iniziata alle 10,30 con il giro per le vie del Paese da parte della Società Filarmonica Cucegliese “La Fratellanza”, che quest’anno festeggia i 150 anni di attività.

Diretta da Giulia Gorgone, che è il capo Banda e da Ezio Beltrami che il Maestro per le esibizioni in concerto, la Banda Musicale di Cuceglio è stata fondata nel 1872 dal Cav. Francesco Michela.

Tornando a questa mattina, la giornata è proseguita alle 11,00, nella piazzetta antistante la chiesa parrocchiale, dove è stata posizionata la Panchina dell’AVIS per ricordare Valentino Putto, scomparso nel novembre scorso, già Vice Presidente dell’AVIS di Agliè e che fortemente aveva fondato il Gruppo degli Avisini di Cuceglio.

Emozionante il ricordo che ha fatto di lui l’attuale Presidente dell’AVIS di Agliè, Tamara Zana a cui hanno fatto seguito le belle parole del Sindaco di Cuceglio, Antonino Iuculano Mamao e dell’Assessore Fabrizia Tangi. Mons. Arrigo Miglio ha poi benedetto la panchina.

Il Cardinale ha presieduto la solenne funzione delle 11,15, celebrata in Chiesa Parrocchiale, animata dalla Cantoria di Cuceglio, alla presenza dell’Amministrazione Comunale, rappresentata dal Sindaco Iuculano Mamao Antonino, dall’Assessore Tangi Fabrizia e da alcuni Consiglieri, della Scuola Primaria di Cuceglio rappresentata da alcuni ragazzi con i genitori e da tutte le Associazioni di Cuceglio: A.T. Pro Loco, Società Filarmonica “La Fratellanza”, Associazione “I Presepi ant ij such”, Società Bocciofila “F. Bertea”, USD U. S. Cuceglio (la squadra di calcio), Associazione “il Muretto delle Ginestre”, A.P.S. Tutti i Colori, Associazione “Viaggi con l’Asino”, Gruppo di Protezione Civile e Operatori Evento Cuceglio.

La S.Messa è stata concelebrata dal Prevosto di Cuceglio, Don Luca Meinardi.

Dopo la messa, si è tenuta la processione per le vie del paese, a cui hanno preso parte, oltre a Mons. Miglio ed a Don Luca Meinardi, anche il Vicario Generale della Diocesi di Ivrea, Don Gianmario Cuffia e Don Massimiliano Marco, Vice Parroco di Cuceglio.

***

La festa prosegue anche dal punto di vista civile, dove fino a domani sera, presso il padiglione di Via Duca di Genova, angolo Via Agliè, ci sono serate enogastronomiche e danzanti. Questa sera spazio alla discoteca con Dj ICO, mentre domani ci sarà lo spettacolo di Shary Band. Da segnalare che nella giornata di Domani, 1 Agosto, giorno di S. Eusebio, la festa religiosa si sposta alle Cascine Cuffia, dove Don Luca Meinardi presiederà la messa, sempre animata dalla Cantoria, alla presenza dei Priori 2022, Edoardo Laner e Cristiana Arri. Sarà presente anche la Banda Musicale di Cuceglio. Per tradizione la festa delle Cascine Cuffia ricorda anche la Madonna delle Grazie a cui è dedicata la piccola chiesa. Martedì mattina alle 9,00 infine, sempre alle Cascine Cuffia, il Vice Parroco di Cuceglio, Don Massimiliano Marco, celebrerà la messa in suffragio dei Defunti.

notizie correlate