VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Iniziativa studiata da Valeria Climaco

VERCELLI, CUCINARE PER IL FUTURO - Corso di cucina alla Casa Circondariale di Billiemme - Un gruppo di ospiti ristrette a lezione dal grande chef Giancarlo Cometto

Organizza il Centro per l'Istruzione degli Adulti

Non si dovrà però mai confondere l’errore con l’errante (…) .

L’errante è sempre ed anzitutto un essere umano e conserva, in ogni caso, la sua dignità di persona e va sempre considerato e trattato come si conviene a tanta dignità.

Inoltre, in ogni essere umano non si spegne mai l’esigenza, congenita alla sua natura, di spezzare gli schemi dell’errore (…) – 83.

***

Impossibile ed è inutile dire perché, non ripensare, in questo mese di marzo 2022, alla “Pacem in Terris di Papa Giovanni XXIII.

Eccola qui integrale una luce ancora oggi capace di illuminare il nostro orizzonte.

E qui l’incomparabile brano composto da Mons. Marco Frisina per la colonna sonora del film dedicato al Santo Pontefice.

Ed il pensiero torna a farsi vivo, insieme al dittico che giustappone, per invitarci a “non confondere mai”, l’errore e l’errante, anche questo pomeriggio 11 marzo alla Casa Circondariale di Vercelli.

Quando possiamo incontrare questo gruppo di persone che pensa al proprio futuro, consegnandolo, come il passato, a Dio, per dedicarsi con attenzione e passione ad un’attività che potrà essere d’aiuto per trovare, in un domani che si spera non lontano, un lavoro.

La “fantasia” di Valeria Climaco, responsabile delle Attività educative al Carcere di Billiemme, questa volta si è studiata di organizzare un corso di cucina.

Cucina dietetica, anche.

Un corso serio, che concentra il 60 ore tutti i 13 moduli di solito seguiti dagli chef quando si applicano allo studio delle varie preparazioni.

Al termine, un attestato di partecipazione: un “pezzo di carta” che qualcosa conterà.

Ce ne parla lei stessa nel nostro video, che riprende anche le parole del docente, il grande cuoco e insegnante (42 anni di carriera), Giancarlo Cometto.

L’iniziativa di offrire un percorso formativo di questo livello si è tradotta dall’idea al progetto e poi alla sua realizzazione grazie ad un’Agenzia formativa specializzata, anch’essa parte della migliore tradizione culturale vercellese, il Centro interprovinciale per l’Istruzione degli adulti di Biella e Vercelli: ce ne parla il Direttore, Emanuela Verzella.

Infine, la parola agli Operatori del Carcere, che vivono anch’essi la loro quotidianità insieme alle persone ristrette.

Al nostro microfono l’Ispettore Superiore della Polizia Penitenziaria, Giuseppina Gambino, una figura professionale di altissimo profilo e di altrettanto grande umanità, che da anni incontriamo in queste occasioni.

VercelliOggi.it ha avuto il piacere di condividere questa opportunità con Lella Beretta, fotografa che non ha certo bisogno di presentazioni.

Vi lasciamo con il nostro filmato, che fa parlare i protagonisti.