VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

SKATCH BOVES BASEBALL - Con lo spettacolo “Il cuore che batte e che martella, inizia la terza parte del  Progetto “IncludiALLENAmente”      

Il progetto ha l’ambizione di creare un ponte comunicativo tra lo Sport e l’Arte

PiemonteOggi, Regione Piemonte

Con lo spettacolo teatrale dal titolo “Il cuore che batte e che martella” a cura della compagnia teatrale de “il teatro degli episodi” è iniziata la terza parte del progetto “IncludiALLENAmente”, sostenuto e finanziato da “Sport e Salute S.p.A”, relativo al bando ministeriale “Sport di Tutti”.

Il progetto nasce del desiderio condiviso di riuscire a far conoscere lo sport in generale ed il baseball sul nostro territorio attraverso tre specifici percorsi:

Il progetto “Sportivo inclusivo”, realizzato grazie alla fattiva collaborazione con la cooperativa sociale “il Ramo”, che si occupa di attività educative- assistenziali e di imprenditoria sociale, ha visto un percorso di avvicinamento al gioco del baseball mediante steep mirati all’apprendimento delle regole e delle tecniche di gioco dei ragazzi (diversamente abili) del centro sociale che hanno avuto la possibilità di allenarsi ed imparare a giocare a baseball con i giocatori della squadra U15 e i tecnici F.I.B.S. dello Skatch Boves.

Il progetto “Vivere il corpo”, realizzato grazie al supporto dell’oratorio parrocchiale del quartiere S. Paolo di Cuneo ed il centro sportivo estivo Roero delle piscine Comunali di Cuneo, che mediante un attività ludico sportiva, dedicata ai bambini e ragazzi tra i 6 ed i 14 anni, ha sfruttato il gioco del baseball come metodo di lavoro per mettere in contatto i giovani con le finalità del percorso del progetto.

Ultima parte del progetto prevede lo sport a sostegno dell’empowerment femminile contro gli stereotipi e la violenza di genere. “Sport ed empowerment femminile”.

Il progetto multidisciplinare nasce dall’idea di valorizzare il potenziale sportivo femminile sul territorio cuneese.

Lavorano in sinergia a questo progetto, oltre lo Skatch Boves, il Comune e la biblioteca di Boves, il Comune e la biblioteca di Chiusa di Pesio.

Il progetto ha l’ambizione di creare un ponte comunicativo tra lo Sport e l’Arte.

Lo sport e l’Arte, sono il frutto di una stessa sublimazione ma con un linguaggio diverso. Verrà posto un accento sullo Sport e l’Arte femminile attraverso una fitta serie di serate dedicate a questi temi.

Nella serata di venerdì 19 agosto ha fatto da apripista, a questa serie di incontri, il coinvolgente spettacolo teatrale realizzato dalla giovane compagnia teatrale “teatro degli episodi” sotto l’attenta guida della sua regista ed ideatrice Elide Giordanengo e la partecipazione di alcuni atleti delle categorie giovanili del baseball Bovesano e del vice[1]presidente del sodalizio biancorosso, Gianni Melis, che ha illustrato il progetto al folto pubblico presente in Piazza Italia a Boves. Lo spettacolo dal titolo “il cuore che batte e che martella” ha preso spunto dal romanzo di Edmondo De Amicis “Amore e ginnastica” e ripercorre l’evoluzione dell’approccio sportivo femminile sino ai nostri giorni, per portare alla presa di coscienza delle situazioni socio[1]ambientali relative all’argomento mediante alcune storie di atlete che hanno dovuto combattere gli stereotipi del tempo che andavano in conflitto con la società.

 

Redazione di Vercelli