VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli

PALLACANESTRO FEMMINILE VERCELLI - Sconfitta interna per l’Under 13      

Le bicciolane cadono contro il Basket Nole, in una giornata da ricordare come una brutta pagina di sport

Vercelli Città

Settore Giovanile – Campionato Under 13 – Girone A

5^ giornata di ritorno

Domenica 29.5.2022– a Vercelli – Palapiacco  – ore 11,00

Pallacanestro Femminile VercelliBasket Nole 35-49

(parziali: 7-13; 17-30; 30-37 )

Tabellino PFV: Fall A.; Alilou; Zannini 6; Lahmidi 3; Ferla ; Panelli 8; Trotti 9; Mura 8; Bari; Stacchini 1; Valentini; Balzaretti. All.: Gianfranco Anastasio

Nuova sconfitta per le U13 di coach Anastasio, in casa per 35-49 ad opera di Basket Nole.

Ma al di là dell’andamento della gara, purtroppo, questa volta non si può non accennare al comportamento del tecnico avversario e dei genitori nolesi al seguito.

I fatti: nel campionato Under 13 le società ospitanti sono obbligate a procurare un arbitro a proprie cure (e magari spese).

La PFV ha ottenuto la disponibilità di Carol Ansu, giocatrice della propria serie C, che ha arbitrato già varie gare in questa stagione.

Ad un certo punto il gentiluomo che occupava la panchina ospite quale tecnico, ha iniziato ad inveire contro l’arbitro e l’ottima Carol non ha avuto il “sentimento” di cacciarlo dal campo neppure quando si è permesso di attraversare per lungo tutto il campo ed andarle sotto il viso con fare minaccioso a protestare.

Questo comportamento, che con un arbitro federale gli sarebbe costato l’espulsione (e che il codardo avrebbe evitato di porre in essere), ha scatenato i peggiori istinti dei genitori delle giocatrici di Nole al seguito, i quali hanno incominciato ad insultare Carol Ansu, vergognosamente anche con frasi razziste e, quel che è ancor peggio, ad insultare pesantemente le giocatrici vercellesi con epiteti non trascrivibili, che hanno riservato loro anche all’uscita dall’impianto.

Questi i fatti, che non necessitano di altri commenti, perché si commentano da soli, ove si pensi che si trattava di una gara di ragazzine di dodici e tredici anni.

Anche le nolesi che hanno quei genitori, ahinoi.

In questo contesto difficile, è ancora più apprezzabile la reazione delle ragazze della PFV che, finite sotto 7-13 al 10’ e 17-30 a metà partita, hanno saputo reagire e portarsi 30-37 al 30’.

Il clima creato dagli “avversari” però influiva negativamente e l’ultimo quarto finiva 5 a12 e Nole vinceva senza problemi.

Peccato per la brutta pagina di sport vissuta dalle ragazzine e dai loro genitori.

Non sono certo questi gli insegnamenti da dare loro.

Anche se tutto può servire a fortificarsi.

 

 

Redazione di Vercelli