VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli

PALLACANESTRO FEMMINILE VERCELLI - Serie C - Vittoria in trasferta nel recupero della1^ giornata  di  ritorno              

Le vercellesi vincono contro il Basket Nole

Vercelli Città

Campionato di Serie C

Girone di qualificazione – Girone A – Recupero 1^ giornata  di  ritorno

Domenica 6.3.2022  – a  Nole – ore 18,00

Basket NolePallacanestro Femminile Vercelli 54-75  

 (parziali: 14-14;26-35; 39-59)

Tabellino PFV: Acciarino 19; Ansu 20; Bassani 2;  Bouchefra 7; Bertelegni 2; Coralluzzo 5; Deangelis 5; Leone G. n.e.; Pollastro 2; Rey; Sarrocco 12; Perruolo 1. All.: Gabriele Bendazzi; Aiuto All.: Andrea Congionti 

La PFV vince a Nole 54-76 contro Basket Nole e attende, così, l’ultima gara del girone di qualificazione domenica prossima a Vercelli, contro Novara Basket, per passare alla poule promozione, con sei punti in dote se batterà Novara, quarta squadra qualificata, con Venaria ed Arona.

E ciò indipendentemente dal piazzamento finale nel girone di qualificazione, che sarà il 2° a pari merito con Arona, che però è in vantaggio nella differenza canestri negli scontri diretti.

Ovviamente, nell’improbabile eventualità che nell’ultima giornata (che sarebbe il recupero della seconda di ritorno) Arona perdesse in casa con Nole e la PFV battesse Novara, il piazzamento per quest’ultima sarebbe il 2° assoluto. Ma dipende da Arona.

Venendo alla partita in quel di Nole, va detto che è iniziata bene per la PFV, che acquisiva in un attimo un vantaggio di +10: poi un improvviso calo di concentrazione delle vercellesi, consentiva alle padrone di casa di recuperare (14-14 al 10’) e di mettere addirittura il naso avanti nel 2° quarto.

Poi, riequilibrati i quintetti in campo, grazie alla maggior caratura della squadra vercellese, sospinta in attacco dalle sue “bocche da fuoco” e ben sostenuta da tutte le altre in difesa, quest’ultima recuperava piano piano il vantaggio iniziale (26-35 al 20’) per dilagare decisamente nella terza frazione, chiusa sul 39- 59, in tutta scioltezza. E qui si risolveva di fatto la partita, con uno scarto di 20 punti che sarebbe rimasto tale sino alla fine.

Nota negativa l’infortunio occorso ad Erika Pollastro, che ne ha limitato l’impiego, mentre Giulia Leone, in panchina, non ha potuto giocare a seguito dei postumi del suo precedente infortunio.

Nel quarto periodo le squadre, quindi, tiravano un po’ i remi in barca, con le padrone di casa consapevoli dell’impossibilità di recuperare 20 punti di scarto  in dieci minuti – visto l’andamento della gara – e le ospiti ad amministrare la vittoria in tutta tranquillità, incrementando anche il divario di un punto sino al +21 finale.

Alcuni numeri: la PFV ha tirato da due punti con un ottimo 62% (Ansu 100%, Acciarino 67%, Sarrocco 71%) mentre è stata carente nel tiro da tre (18%). Buona la percentuale del 55% ai tiri liberi. I rimbalzi sono stati 32, di cui solo 8 offensivi, ma sotto il proprio tabellone ha dominato la situazione. Elevato il numero di falli commessi – 28 – mentre quelli subiti sono stati soltanto 16: segno di grande aggressività difensiva o di arbitraggio non equo? Non si sa bene. Buono il numero di palloni recuperati, ben 20, contro solo 13 persi. Durante la gara si sono registrati 11 assist per la PFV (3 di Pollastro) mentre il numero delle stoppate date e subite è stato in parità: 1 a1.

Il tutto per una valutazione di +76 che, per una gara in trasferta, è un ottimo risultato.

Redazione di Vercelli