VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

PALLACANESTRO FEMMINILE VERCELLI - Serie C - Recupero 7^ giornata di ritorno – Sconfitta casalinga contro il Basket Venaria        

Le vercellesi hanno affrontato il match decisivo del girone con tre giocatrici della formazione base fuori squadra ed altre non proprio in condizioni ideali

Vercelli Città

Campionato di Serie C

Girone di qualificazione – Girone A 

Recupero 7^ giornata di ritorno

Domenica 27.2.2022  – a Venaria Palestra Sport Club – ore 14,45

Basket Venaria 55-47- Pallacanestro Femminile Vercelli 47  

 (parziali: 14-9, 24-19; 37-31)

Tabellino PFV: Acciarino 10; Ansu 6; Bassani 2;  Bouchefra 2; Coralluzzo 4; Deangelis 3; Leone S.; Momo; Pollastro 16; Sarrocco 4; Francese. All.: Gabriele Bendazzi; Aiuto All.: Andrea Congionti 

Nel match clou per il primo posto nel girone di qualificazione, la PFV torna da Venaria con una sconfitta per 55-47, cosicché Basket Venaria terminerà presumibilmente al primo gradino portandosi dietro 10 punti su 12 alla seconda fase, mentre le vercellesi dovranno accontentarsi di sei, stanti le due sconfitte con la capo classifica e quella di Arona, semprechè prevalgano su Novara Basket, nell’incontro della prossima domenica 6.3.22, e vincano all’ultima con Basket Nole.

Alla gara contro le torinesi, le ragazze di Bendazzi si sono presentate in formazione ridotta (solo 11 effettivi e con la Under 19 Arianna Francese all’esordio in panchina) poiché al  positivo rientro di Pollastro (16 p.ti) hanno fatto da contraltare le assenze di Rey (unica alternativa al “centro”), Bertelegni (una sorta di ventosa in difesa) e di Giulia Leone (reduce da due gare con tanti punti realizzati).

Forse anche per queste ragioni (che non vogliono assolutamente essere un alibi) e soprattutto per un pessimo approccio alla gara (purtroppo frequente in trasferta per la PFV) le vercellesi hanno cominciato male, subendo la supremazia fisica delle avversarie: 14-9 (solo nove punti realizzati) al 10’.

Questo divario si rivelerà, peraltro, decisivo per il risultato finale, posto che nel 2° quarto vi è stato equilibrio (10 a 10 per il 24-19 di metà gara) e pure nel 3° (13-12 per il 37-31 al 30’) e nel 4° (18-16),  per cui il grosso del vantaggio dello score finale (55-47) sta forse proprio nel non aver saputo segnare di più in quello sciagurato primo quarto.

Va detto che in trasferta a volte si arriva con poco anticipo sull’inizio gara ed il riscaldamento pre partita non può essere ben calibrato, perciò si fa un po’ fatica all’inizio, ma anche questa non deve essere una scusa: basterebbe partire prima!

Certo è che affrontare il match decisivo del girone con tre giocatrici della formazione base fuori squadra ed altre non proprio in condizioni ideali, non è certo l’optimum!

E quando si perde di otto punti il dubbio che le assenze abbiano inciso sorge spontaneo.

In ogni caso contro la capoclassifica Venaria la PFV si è battuta alla pari e questo fa ben sperare per il girone finale, che avrà inizio dopo i recuperi delle gare con Novara Basket (a Vercelli il 6.3 p.v.) e la domenica successiva in quel di Nole Canavese contro Basket Nole.

Redazione di Vercelli