VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

MONFERRATO BASKET E SOLIDAL PER LA RICERCA - Consegnate le due canotte autografate vendute all’asta benefica            

Grazie alla società casalese raccolti oltre 800 euro per la ricerca

CasaleOggi

La collaborazione tra Novipiù Monferrato Basket e Solidal per la Ricerca ha fruttato altri 200 euro da destinare alla ricerca del Dipartimento Attività Integrate Ricerca e Innovazione (DAIRI) diretto da Antonio Maconi, che ha una delle sedi all’interno dell’Ospedale Santo Spirito di Casale Monferrato.

La squadra casalese lo scorso novembre aveva aderito con due interessanti iniziative alla Settimana della Ricerca, l’evento finalizzato a coinvolgere la comunità per far conoscere le attività di ricerca sanitaria condotte all’interno dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria e dell’ASL AL.

Il 20 novembre, in occasione della partita di campionato con Cantù, la Monferrato Basket, infatti, aveva deciso di devolvere un euro per ogni biglietto venduto e di donare le canotte autografate da Niccolò Martinoni e Lucio Redivo per lanciare un’asta benefica su eBay.

Dopo il versamento di ben 640 euro frutto dei biglietti acquistati per la gara, a fine novembre si è chiusa l’asta, che ha permesso di aggiungere altri 200 euro ai fondi da destinare a Solidal per la Ricerca.

Ad aggiudicarsi le due divise ufficiali sono stati Andrea Marangon ed Elisa Roiter che hanno partecipato alla vendita online per poter donare le canotte, rispettivamente, a Carlo Marangon e Fabio Scarani.

Ma il regalo non si è concluso con l’acquisto, perché sono stati gli stessi giocatori a consegnare le divise autografate: Niccolò Martinoni prima di Natale nella sede casalese del DAIRI e Lucio Redivo prima della gara contro Piacenza di ieri, 4 gennaio, al PalaEnergica Paolo Ferraris.

Il totale dei fondi raccolti è quindi di 840 euro: un ottimo risultato, che porterà sicuramente a organizzare anche nel 2023 nuove iniziative congiunte tra Monferrato Basket e Solidal per la Ricerca, affinché prosegua la sensibilizzare alla cultura del dono, fondamentale per proseguire nella ricerca.

 

Redazione di Vercelli