il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
PiemonteOggi, Regione Piemonte

BOXE - IV edizione del Trofeo Memorial Matteo del Grosso. Il main event sarà il match di Ivan Zucco (Team Opi Since 82) che combatterà per la 15° volta da professionista, nella sua Verbania      

Il Palazzetto dello Sport di Verbania accoglie il grande evento di fine anno

Il Palazzetto dello Sport di Verbania accoglierà, domenica 19 dicembre dalle ore 18.00 (ore 17.00 apertura cancelli), la grande boxe per la IV^ edizione del Trofeo Memorial Matteo del Grosso.

L’incontro, sulla distanza delle sei riprese contro il pugile georgiano Giorgi Gujejiani, sarà volto a collaudare la preparazione di Zucco in previsione di grande match di rilievo già nel mese di Febbraio 2022.

Oltre all’incontro del Campione italiano dei pesi Super Medi, la card prevede 6 incontri dilettantistici, tra cui 5 agonisti del Team Solo Per Numeri Uno allenati del maestro Andrea Zucco, Andrea Canova e Giuseppe Castellano.

Il Trofeo Memorial Matteo del Grosso è un evento che sta diventando una ricorrenza sempre più sentita in città: merito di Boxe Verbania che, anno dopo anno, continua a proporre uno spettacolo vincente che suscita curiosità e interesse di molte persone, anche non legate al mondo del pugilato.

Quest’anno sarà un’edizione memorabile – spiega il Presidente di A.s.d. Boxe Verbania, l’Avv. Beniamino Ricca -. Combatterà a Verbania il Campione italiano dei pesi Super Medi Ivan Zucco, all’interno del palazzetto dello Sport cittadino, allestito come arena, con al centro il ring; il pubblico presente in sala potrà assistere ad un evento emozionante in un contesto unico nel suo genere. Stiamo curando ogni dettaglio, in questi mesi abbiamo ricevuto l’interesse di molti e ci sentiamo in dovere di onorare in primis la memoria di Matteo del Grosso e omaggiare Verbania e, naturalmente, tutti gli sponsor che ci hanno supportato, con una manifestazione di altissimo livello”.

I posti per assistere all’evento sono limitati a 600 e, grazie alla massiccia propaganda social e i numerosi manifesti che saranno affissi in città e in molti comuni limitrofi, si preannuncia una vera e propria corsa al biglietto in attesa del sold out, per poter acclamare in diretta il campione verbanese Ivan Zucco.

Biglietti disponibili presso Asd Boxe Verbania (via Nuova 142, Gravellona Toce) e presso il negozio 8 Marzo Abbigliamento (via Ruga 34, Pallanza)

20€ primo settore

10€ primo settore

L’evento in colorazione con Opi since 82, viene promosso grazie al Patrocinio del Comune di Verbania e grazie alle libere sponsorizzazioni da parte di ditte ed esercizi del territorio tra cui: Borgotti Teresa Srl, Melloni Legno Srl, Axa Assicurazione di Merzagora Simone, Ristorante Dalì, Ged Srl Wine Gallery, Caffè Sempione, Viander il Magiarbene, Ditta Borgotti Daniele & C.), senza le quali Boxe Verbania, non avrebbe potuto organizzare un evento così prestigioso.

Ivan Zucco nasce a Verbania, in Piemonte, l’11 ottobre 1995. Dopo aver sperimentato diverse discipline sportive, tra cui il calcio, il basket e il karate, all’età di 9 anni inizia a frequentare la palestra di boxe dove allena suo padre, Andrea Zucco, un’ex promessa del pugilato dilettantistico costretto a fermarsi all’età di 23 anni a causa di problemi di salute.

In breve tempo, Ivan si appassiona alla nuova disciplina e il padre Andrea diventa il suo allenatore e mentore. La carriera da pugile di Ivan inizia ufficialmente nel 2009 con una vittoria ai campionati interregionali di Riccione.

 Nel 2017 Zucco effettua il passaggio definitivo a professionista, categoria in cui esordisce con una vittoria per K.O. alla prima ripresa del primo match. Nei successivi quattro anni, la sua carriera prosegue ancora con successo, con dodici incontri vinti di cui dieci prima del limite. Nel frattempo, Ivan termina gli studi, conseguendo il diploma in informatica, e si impegna nel far combaciare il più possibile il suo temperamento educato e corretto con uno sport duro come il pugilato, spesso considerato troppo crudo e violento.

La sua storia e il suo atteggiamento dimostrano che per diventare un buon pugile non occorre aver vissuto un’infanzia infelice o avere situazioni terribili alle proprie spalle, ma l’essenziale è condividere i valori fondanti di una disciplina che si basa sul rispetto altrui e la dedizione al lavoro.

Nell’aprile del 2021, per Ivan si presenta la prima occasione di combattere per il titolo di Campione Italiano, categoria “super medi”, contro l’ex azzurro Luca Capuano.

Il match si svolge il 16 aprile all’Allianz Cloud di Milano. Dopo le prime due riprese perfettamente equilibrate, Ivan inizia ad imporre la sua legge, fatta di forza fisica e potenza. Alla sesta ripresa l’avversario è in balia dei colpi di Ivan che, sicuro dei propri mezzi, vedendolo in grossa difficoltà e fedele ai propri principi di rispetto per l’avversario, evita di infliggergli una punizione troppo severa. Prima della settima ripresa, Capuano abbandona arrendendosi alla superiorità di Zucco e il match termina per K.O. tecnico. Ivan conquista il suo primo titolo di Campione Italiano categoria “super medi”, coronando il sogno di portare la cintura della vittoria nella sua Verbania al fianco di suo padre Andrea, nel frattempo nominato “Maestro Benemerito” (la massima onorificenza riconosciuta dalla Federazione Pugilistica Italiana).

Il 28 Luglio 2021 nel ring allestito nell’Arena esterna del Centro Eventi Il Maggiore di Verbania, ha difeso il titolo davanti a più di 500 fan costringendo al ritiro in sole tre riprese l’avversario, il pugile siciliano Ignazio Crivello. Adesso il record di Ivan Zucco è di 14 vittorie consecutive, 12 prima del limite. 

Redazione di Vercelli

notizie correlate