VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

BORGOSESIA VS CHIERI 0 a zero – Pari e patta        

Nessuna rete nel match che ha visto i granata contrapposti ai collinari

Valsesia e Valsessera

Borgosesia 0

Chieri 0

Borgosesia (3-4-3): V. Gilli; Pierantozzi, F. Gilli, Rekkab; Frana (16’ st Monteleone), Lauciello (16’ st Colombo), Mirarchi, Vecchi; Favale, Fossati (40’ st Tobia), Donadio.

A disp.: Gavioli, Iannacone, Pecci, Attolou, D’Ambrosio.

All.: Lunardon.

Chieri (4-3-1-2): Virano; Capra, Priola, De Letteriis, Ciccone; Balan (34’ st Varano), Bortoletti, Di Lernia; Ponsat; Emane (28’ st Lacava), Camilli (12’ pt Libertazzi).

A disp.: Ciquera, Calò, Bonelli, Papagno, Bellocchio, Biondo.

All.: Sorrentino.

Arbitro: Re Depaolini di Legnano.

Guardalinee: El Handoui di Novi Ligure e Cisafulli di Imperia.

Note: cielo sereno. Terreno in erba sintetica. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Libertazzi, Di Lernia, Capra. Angoli: 4-3. Recupero: 1’ pt – 4’ st.

Sfida ad alta tensione quella che va in scena al Comunale di Borgosesia.

I granata ospitano il Chieri con le squadre appaiate a quota 23 punti.

I ragazzi di mister Manuel Lunardon, orfani dello squalificato Giraudo e degli infortunati Areco e Giacona, arrivano da due sconfitte e vogliono cambiare marcia.

I collinari non vincono dal 20 novembre e hanno raccolto 5 punti nelle ultime 7 gare disputate.

La prima emozione la genera Fossati che dopo 2 minuti con un diagonale manda a lato di poco.

Dopo è Lauciello a provarci ma la sua conclusione non inquadra lo specchio della porta.

Minuto 12; il Chieri è costretto al cambio; esce Camilli, entra Libertazzi.

Al quarto d’ora, Donadio stacca di testa ma la mira non è quella giusta.

Il Chieri si fa vivo al 24’ con un tiro sballato di Emane.

Passano tre minuti e Di Lernia colpisce la traversa; sulla ribattuta Gilli dice di no a Balan.

Prima del riposo, Pierantozzi si esibisce in una bella rovesciata che termina centrale.

Dopo una fase senza grosse emozione la ripresa si sviluppa a tinte granata.

Nel giro di un minuto, tra 17’ e 18’, i valsesiani sfiorano il vantaggio in un paio di occasioni.

Prima Favale impegna Virano che si salva in angolo.

Sugli sviluppi del corner, Mirarchi ci prova al volo, il numero 1 avversario respinge, ne nasce una mischia che la difesa torinese risolve.

Al 35’ Vecchi mira sul primo palo, la sfera termina a lato.

Dopo permane l’equilibrio e le squadre ottengono un punto a testa.

 

Redazione di Vercelli