VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

FESTIVAL DEGLI SCIENZIATI DI BUONA FORCHETTA (G)ASTRONOMIE - Ospite dell’evento il Consorzio di tutela vini Colline del Monferrato Casalese      

Una due giorni incentrata su gusto, spazio e spettacolo facendosi deliziare dai Nettari di Bacco, in una cornice di suggestione e bellezza

CasaleOggi

Ci sarà anche Consorzio di tutela vini Colline del Monferrato Casalese tra gli ospiti del Festival degli Scienziati di buona forchetta “(G)ASTRONOMIE”, in programma sabato 23 e domenica 24 luglio (dalle 16 alle 24) al Castello di Moncalieri, nel Giardino delle Rose Principessa Maria Letizia.

Una due giorni incentrata su gusto, spazio e spettacolo facendosi deliziare dai Nettari di Bacco, in una cornice di suggestione e bellezza.

Per l’occasione, il Consorzio monferrino sarà presente con un Banco d’Assaggio curato da Onav Asti per proporre Grignolino del Monferrato Casalese doc, nella versione tradizionale e nella menzione Spumante Rosé Metodo Classico, e il Rubino di Cantavenna doc che, con le sue 17mila bottiglie circa, è una delle più piccole doc italiane.

Con il nuovo “abito”, il Grignolino si conferma un vino sopra le righe che, rifermentato per minimo 18 mesi in bottiglia, si presenta con spuma fine e persistente, di colore rosato più o meno intenso, dal profumo fragrante, complesso e caratteristico della rifermentazione in bottiglia, nonché dal sapore sapido, fine e aromatico.

La sperimentazione di affinamenti “sur lies” di diversa durata ha consentito di dimostrare quanto questo spumante migliori nel tempo, in particolare, dopo 24 mesi e, ancor più, se si raggiungono i 32 mesi.

Il colore del Grignolino viene mantenuto nella vinificazione dello spumante, ottenendo un rosato color salmone con alcuni riflessi aranciati. I profumi variano dall’arancia rossa all’albicocca, allo yogurt. In bocca si ripresentano le note agrumate tipiche del Grignolino con una fresca acidità che accompagna un gusto molto morbido ed equilibrato, chiudendosi con un piacevole sentore di mandorla amara tipica del tannino del Grignolino.

Il Rubino di Cantavenna doc, invece, prodotto sull’ultima serie di colline del Monferrato della provincia di Alessandria, che scendono verso il Grande Fiume e, subito oltre, il mare a quadretti disegnato dalle risaie, è una piccola chicca tutta da scoprire.

A conferirgli particolare carisma è, infatti, il singolare terroir inteso secondo l’accezione francese di suolo, clima, vitigno e cultura. Proprio per la sua esigua tiratura, poi, il Rubino di Cantavenna doc trasferisce un percepito di esclusività e di attenzione, sempre più ricercato dal mondo enoico di eccellenza.

Il Festival

Organizzato dal g-astronauta Maurizio Maschio con Silvia Viglietti e la collaborazione di Alba Zanini, il Festival prevede due giornate dedicate al gusto e allo spazio, con incontri, spettacoli, osservazioni al telescopio, proiezioni di film, degustazioni di vini e prodotti locali.

In più: mostre, attività per i più piccoli per bambini e ragazzi a cura di OAGe – Osservatorio Astronomico di Genova, Infini-TO – Planetario di Torino.

Grandi e piccoli potranno inoltre sperimentare attività con i robot della LEGO svolgendo alcune missioni proposte dalla FIRST® LEGO® League Challenge sul campo a Tema Spazio Into Orbit del 2018. I laboratori della durata di 30 minuti si svolgeranno dalle 16 alle 20,30 delle due giornate. Sarà possibile prenotare i turni di partecipazione direttamente allo stand. Associazione Artù APS si occupa di tecnologie, robotica nell’educazione come strumenti per la creazione di reti intergenerazionali capaci di affrontare unite le sfide del futuro. Spazio alla solidarietà con raccolta fondi a sostegno della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro onlus di Candiolo.

Coinvolti in qualità di sponsor e contributor importanti realtà del settore aerospaziale come THALES ALENIA SPACE e una selezione di eccellenze enogastronomiche del territorio in collaborazione con Camera di Commercio e Turismo Torino e Provincia.

Costi e formule d’ingresso

Fascia pomeridiana – Degustazioni e conferenze. Con il biglietto d’ingresso pomeridiano a partire dalle ore 16, al costo di 10 euro, entrambi i giorni si viene accolti dai banchi della “Galassia dei Produttori” dove fare dei piccoli assaggi (per acquisto prodotti, degustazioni e masterclass, prezzi a parte) e si ha la possibilità di seguire il programma di conferenze e incontri spaziali sino alle ore 20. Nel prezzo è incluso il calice con taschina per la degustazione dei vini. Prenotazioni su Eventbrite.

Fascia serale – Le cene. A partire dalle ore 20, sabato 23 apericena “Extra Vermouth Spaziale” al costo di 30 euro seguito dal concerto dei Lhasa Society. Domenica 24 “Grande Cena Spaziale” servita ai tavoli al costo di 75 euro, seguita dalla proiezione del film “Sopravvissuto – The Martian” di Ridley Scott. Per chi cena le conferenze e gli spettacoli sono inclusi nel prezzo. Prenotazioni scrivendo a info@svpress.it. Informazioni ai numeri 333/796.33.33 – 339/88.28.773.

After dinner – Gli spettacoli. Per il solo ingresso serale, a partire dalle ore 21,30, il costo è di 10 euro e include lo spettacolo (sabato 23 il concerto, domenica 24 il cinema sotto le stelle) e una consumazione, fino a esaurimento posti. Prenotazioni su Eventbrite.

Durante le due giornate è possibile effettuare la visita al Castello Reale di Moncalieri.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con l’associazione Kòres e il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Città di Moncalieri.

 

Redazione di Vercelli