il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Crescentinese, PiemonteOggi, Regione Piemonte

CRESCENTINO - Al via la nuova edizione del progetto “Consiglio Comunale dei Ragazzi”      

Dopo la pausa per le festività natalizie, tutti gli alunni saranno chiamati ad elaborare delle proposte e successivamente eleggeranno i propri rappresentanti

Nei giorni scorsi il sindaco Vittorio Ferrero ha incontrato i ragazzi della scuola secondaria di primo grado dando ufficialmente il via alla nuova edizione del progetto “Consiglio Comunale dei Ragazzi”.

Il primo cittadino si è intrattenuto in particolare con i ragazzi delle classi prime che vivranno questa esperienza per la prima volta.

I ragazzi, oltre ad approfondire il funzionamento di un ente pubblico, si sono mostrati molto interessati agli aspetti più umani e motivazionali dell’impegno civico, indagando anche le emozioni e le difficoltà di ricoprire una carica così importante.

Lo scorso anno scolastico, i giovani amministratori, su mandato dell’amministrazione comunale, avevano progettato la riqualificazione del parco Alemanno, l’area verde collocata a fianco del Santuario della Madonna del Palazzo.

Dalle tantissime idee sono riusciti a scegliere quelle più idonee a rendere il nuovo spazio attraente ed adatto ai loro coetanei.

Dal confronto con la giunta comunale è nato un progetto condiviso che in primavera vedrà la realizzazione.

Nelle prossime settimane, dopo la pausa per le festività natalizie, tutti gli alunni saranno chiamati ad elaborare delle proposte per realizzare un evento di inaugurazione del nuovo spazio guidati dagli operatori dell’Associazione Itaca, Riccardo Fiocco e Gabriele Cortella. Successivamente eleggeranno i propri rappresentanti che svolgeranno la funzione di portavoce all’interno del Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Durante le sedute del CCR, sempre in contatto con i propri elettori, i rappresentanti sceglieranno il progetto definitivo da presentare al Sindaco e all’assessore all’istruzione Antonella Dassano che accompagna con passione il lavoro dei giovanissimi. Infine, saranno i ragazzi stessi a curarne la promozione e la realizzazione.

Come sempre si tratterà di un lavoro partecipativo ed educativo, lungo e appassionante, che consentirà di realizzare un’esperienza significativa di democrazia e sperimentare le dinamiche della gestione del potere pubblico. Il progetto coinvolgerà le classi prime e seconde medie, grazie alla disponibilità dei docenti coordinati da professor Marco Canuto.

Ci sarà spazio anche per i ragazzi delle classi terze impegnati come consiglieri anziani per supportare il lavoro dei loro colleghi più giovani.

Redazione di Vercelli

notizie correlate