VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli

CAMPERTOGNO - Il prefetto di Vercelli Lucio Parente ha disposto lo scioglimento del Consiglio e ha nominato Commissario il Viceprefetto Aggiunto Dott. Giacomo Toma          

La crisi è nata dopo le dimissioni di cinque consiglieri su otto assegnati

Nel Consiglio comunale di Campertogno (VC), rinnovato nelle consultazioni elettorali del 26 maggio 2019 si è venuta a determinare una situazione di crisi a causa delle dimissioni, non contestuali, rassegnate da cinque consiglieri su otto assegnati, con impossibilità di surroga in quanto la lista unica è esaurita.

Si è venuta pertanto a configurare l’ipotesi prevista dall’articolo 141, comma 1, lettera b), n.4 del Decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 per effetto della quale, alla cessazione dalla carica per dimissioni contestuali, ovvero rese anche con atti separati purché contemporaneamente presentati al protocollo dell’ente, della metà più uno dei membri assegnati, non computando a tal fine il Sindaco, consegue lo scioglimento del Consiglio e la nomina del Commissario, fino al primo turno elettorale utile previsto dalla legge.

In attesa della conclusione della procedura di scioglimento con decreto del Presidente della Repubblica, il Prefetto di Vercelli Lucio Parente, al fine di assicurare la continuità dei servizi, ha disposto, in data odierna, la sospensione del Consiglio stesso, nominando Commissario per la provvisoria gestione dell’Ente, il Viceprefetto Aggiunto – Dott. Giacomo Toma.

Redazione di Vercelli