VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Valsesia e Valsessera
Destinataria implicita anche Anna Actis Caporale

BENTORNATA BORGOSESIA INTERROGA / 1 - Dieci domande che l'Opposizione di Sara Costa rivolge alla Giunta di Fabrizio Bonaccio - La prima: un nuovo Addetto alla Segreteria - Perchè di Vercelli?

E soprattutto: come fa un livello C a supportare la verifica del programma

Intanto, poiché oggi è il suo Onomastico, per prima cosa bisogna fare gli auguri alla Dottoressa Anna Actis Caporale, Segretario Generale del Comune di Borgosesia.

Partiamo da lei perché è, se non la protagonista, quanto meno la destinataria (implicita) di questa richiesta di chiarimenti presentata dal Gruppo consiliare di Opposizione “Bentornata Borgosesia”, con il candidato Sindaco Sara Costa.

Le domande sono rivolte al Sindaco Fabrizio Bonaccio da un’Opposizione che – come già successo per quella rappresentata da Claudia Marchesini – pare ben decisa ad esercitare appieno una funzione di controllo e proposta alla nuova Amministrazione.

Anche perché le Opposizioni sanno bene di rappresentare, in realtà, la maggioranza dei cittadini: non va, infatti, dimenticato che la lista di Bonaccio ha racimolato non più del 32 per cento dei voti. Maggioranza relativa, quindi, certo con il diritto – dovere assegnato dalla Legge elettorale di governare, ma (specularmente) un ruolo accresciuto per le Opposizioni.

Che, insieme, rispetto al 2017 perdono circa 270 voti. Ma circa 700 sono i consensi lasciati per strada  dalla maggioranza tra la Giunta 2017 e quella 2022.

Sono cose su cui rifletteranno un po’ tutti, cittadini ed Amministratori.

***

Oggi, però, siamo di fronte ad un’attività inedita delle Opposizioni, che lascia intendere come i prossimi cinque anni saranno molto diversi dai precedenti.

Il gruppo “Bentornata Borgosesia” ha presentato ieri ben 10 richieste di chiarimenti, documenti o interrogazioni.

Si vedrà come risponderà la Giunta.

I temi proposti sono vari e sarebbe riduttivo riassumerli tutti in un solo articolo.

Peraltro, essendosi tenuta ieri (25 luglio) una seduta di Consiglio Comunale in cui non sono state trattate interrogazioni, il tempo che ancora ci separa dalla prossima riunione non sarà, verosimilmente, breve e, quindi, c’è modo per una esposizione mirata, trattando ogni singolo argomento.

***

Oggi, dunque, il primo intervento che è una “richiesta di chiarimenti”: leggilo integrale cliccando qui.

Di cosa si tratta?

Presto detto: recentemente la Giunta Bonaccio ha deciso di “potenziare” lo staff del Sindaco, con l’assunzione di un giovane di Vercelli.

E qui la domanda “semplice” che Sara Costa con i suoi Consiglieri rivolge: perché prendere a Vercelli un impiegato di livello esecutivo (categoria C, quindi non un Quadro, né un Dirigente).

Non ne abbiamo a Borgosesia ed in Valsesia di giovani che potrebbero essere assunti?

Leggi – cliccando qui – la deliberazione della Giunta con cui si decide l’assunzione.

***

Poi c’è la parte più “tecnica” e complessa del documento, che invita l’Amministrazione a chiarire (forse anche a se stessa) come, ad un impiegato (con tutto il doveroso rispetto per la persona, che non è in discussione da parte di nessuno) d’ordine un compito strategico come il “supporto (…) nelle verifiche del programma di mandato”.

Semmai – è l’opinione dell’Opposizione – questa figura dovrebbe essere in staff o alle dipendenze del Segretario Generale del Comune che, ove non sia nominato un Direttore Generale, ha, tra i propri compiti, appunto quello di sovrintendere al funzionamento della “macchina” comunale.

(Continua)

notizie correlate