VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli

ISTITUTO PER LA STORIA DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA NEL BIELLESE, NEL VERCELLESE E IN VALSESIA – Nuovo volume e mostra “La ragazza che ero”      

Volti, sguardi, parole per riannodare i fili della storia, della memoria, dell’amicizia

Valsesia e Valsessera

All’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia sarà presentata una nuova pubblicazione: La ragazza che ero, un volume che raccoglie una selezione di fotografie inedite di Giuliana Airoldi, accompagnate da alcuni testi lirici dell’autrice, di Federica Francoli e Franca Mora

I soggetti ritratti sono ragazze degli anni settanta i cui sguardi custodiscono sogni, ideali e aspettative caratteristici di un decennio molto significativo per il percorso verso le pari opportunità, che ebbe un momento fondamentale con l’approvazione del nuovo diritto di famiglia nel 1975 in cui si riconosceva alle donne parità di diritti e doveri rispetto ai mariti.

Accompagna questa pubblicazione la Mostra fotografica “La ragazza che ero”, ad ingresso gratuito, allestita presso la sede dell’Istituto in via D’Adda 6 a Varallo, visitabile dal lunedì al venerdì durante gli orari di apertura al pubblico (dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 16 e il venerdì dalle 9 alle 13); sono previste aperture straordinarie domenica 13, sabato 19 e domenica 20 marzo, dalle ore 15 alle ore 18.30.

La mostra e il volume saranno presentati sabato 12 marzo 2022, alle ore 15.30, nella sede dell’Istituto

Nel rispetto delle norme anti Covid-19 l’accesso è possibile solo previo controllo del Green Pass rafforzato.

Redazione di Vercelli