VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Concerto dell'ensemble Tubae Armonicae

TRINO SACRA - Tanta gente per una manifestazione che ha saputo unire culture ed etnie nell'omaggio comune all'arte

Hanno collaborato gli Studenti degli Istituti Superiori, con ottimi riscontri

(marilisa frison) – Una splendida giornata di sole ha accompagnato la seconda edizione di “Trino Sacra”, organizzata questo sabato 7 Maggio 2022 dal Comune di Trino, in collaborazione del parroco don Patrizio Maggioni, delle Confraternite trinesi, del Liceo Artistico Ambrogio Alciati di Trino e Vercelli e dell’Istituto Alberghiero Sergio Ronco di Trino.

Alle 16,30 le Confraternite, trinesi e non, si sono ritrovate con i loro Priori e Confratelli presso la chiesa di San Lorenzo, a cui fa capo l’omonima Confraternita, ad attendere i Confratelli e i visitatori don Patrizio Maggioni, il Sindaco di Trino Daniele Pane, l’Assessore alla Cultura Silvia Cottali, l’Assessore per la sicurezza del territorio e dell’ambiente Alberto Mocca e gli alunni del Liceo Artistico Alciati e dell’Istituto Alberghiero Ronco, accompagnati dai loro professori.

Dopo il benvenuto e il saluto da parte delle autorità, la parola è andata agli alunni delle due scuole superiori che, previo accurato studio, alternandosi in ogni chiesa, hanno erudito i presenti con esaurienti informazioni, raccontandone la storia e illustrandone i contenuti all’interno.

Il paradosso, ma un bel momento di fraternità e integrazione, che studenti di religione Musulmana commentassero e spigassero a noi le nostre Chiese con le loro opere d’arte.

Alle 17 è iniziata la parata delle Confraternite per le vie della città, con al seguito i visitatori giunti per l’occasione.

Sono state visitate le chiese: di San Giovanni Battista, la Parrocchiale San Bartolomeo, del Santissimo Sacramento, di Orazione e Morte, di Santa Maria della Neve, di San Domenico e di San Francesco (A Trino ci sono molte altre chiese).

Una ricchezza incredibile di storia, arte, fede e spiritualità fa capo a queste chiese di una bellezza unica, indescrivibile, tutte accuratamente pulite e accoglienti.

Gli studenti dell’Alciat, hanno valorizzato e innovato questo patrimonio d’arte sacra digitalizzando le informazioni storico-culturali delle chiese aperte, è sufficiente inquadrare il QR-Code con il proprio smartphone per accedere in modo immediato alle informazioni.

Durante la visita alla chiesa dell’Arciconfraternita di Orazione e Morte, che ai tempi si occupava di dare degna sepoltura ai morti trovati per strada, i Confratelli hanno consegnato alle altre Confraternite una pergamena in ricordo della giornata.

Oltre all’Arciconfraternita di Orazione e Morte, erano presenti le Confraternite: di San Giovanni, di San Lorenzo, del Santissimo Sacramento, del Santo Rosario di San Domenico, delle Umiliate e sono giunte da fuori, le Confraternite di Bianzè e di Stroppiana.

Un bel pomeriggio di cultura e sacralità a cui è seguito un momento conviviale al Mercato Coperto, dove i ragazzi dell’Alberghiero Ronco, hanno preparato un piatto tipico piemontese, la panissa, un bunet rivisitato, il tutto accompagnato da un bicchiere di barbera, al costo di 5 euro.

La serata si è conclusa con il concerto, applauditissimo, di musica sacra dell’orchestra Tubae Armonicae, diretta dal musicista di grande fama Marcello Trinchero, era presente anche il maestro Bruno Raiteri.

L’evento è stato molto apprezzato in tutte le sue sfaccettature, Trino ha vissuto un bel momento di valorizzazione: tra tradizione, innovazione, unione, condivisione e spiritualità.

Allegato il video.