VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli

ROMAGNANO SESIA - Sinfonie di Sensi - Oltre i confini della musica a Villa Caccia  

Due serate dedicate a esperienze che uniranno vista, gusto, olfatto, tatto e udito

Valsesia e Valsessera

Si svolgeranno, venerdì 24 alle ore 20:00 e sabato 25 giugno alle ore 19:00, negli spazi del maestoso edificio neoclassico Antonelliano di Villa Caccia a Romagnano Sesia, due serate dedicate a esperienze che uniranno vista, gusto, olfatto, tatto e udito. Sono questi gli ingredienti di Sinfonie di Sensi – Oltre i confini della musica.

Nella serata di venerdì 24 giugno sarà protagonista il pianista Alessandro Taverna, in un programma tra Schubert, Liszt e Chopin. I piatti che si avrà il piacere di assaporare sono studiati e realizzati da Agnese Loss, chef di Osteria Contemporanea di Romagnano Sesia.

Sabato 25 ci sarà nuovamente la chef Agnese Loss ad aspettare il pubblico, quando protagonista della performance, in collaborazione con Fondazione La Società dei Concerti, sarà il pianista Josef Edoardo Mossali.

Nel corso dei concerti saranno le voci dello scrittore Alessandro Barbaglia, durante la serata di venerdì 24, e del performer Leonardo Pesucci, nella serata di sabato 25, a inserirsi nel racconto musicale e preparare il palato alle degustazioni che seguiranno i concerti.

I testi, ideati da Alessandro Barbaglia, nascono infatti su ispirazioni musicali e gastronomiche, dedicate ai programmi musicali e ai menu pensati appositamente per l’occasione.

Sinfonie di Sensi avrà luogo in diverse località del Piemonte tra il 21 giugno e il 6 luglio 2022: dieci serate uniche tra cucina, territorio, musica e parola in dimore storiche del Piemonte.

Quattro chef del territorio, cinque pianisti di fama internazionale, cinque giovani pianisti in ascesa, due voci narranti, un pianoforte simbolo della tradizione artigiana.

Questo è Sinfonie di Sensi, un’esperienza in cui i sapori dei prodotti enogastronomici del Piemonte, sapientemente utilizzati dagli chef del territorio, trovano la loro collocazione in dimore storiche di epoche e architetture diverse, suggestive e affascinanti, a conclusione di momenti di musica e parola affidati a pianisti provenienti da ogni parte del mondo e a giovani autori e attori.

La nuova manifestazione è stata ideata e organizzata da Fondazione Teato Coccia di Novara, con il contributo di Ministero della Cultura, il patrocinio di Regione Piemonte, Città di Novara, Agis-Associzione Generale Italiana Spettavolo, in collaborazione con Impresa Cultura Italia-Confcommercio, Confcommercio Piemonete, Atl-Agenzia di Accoglienza e Promozione Turistica Locale Provincia di Novara e la partnership tecnica come main sponsor di Bosendorfer.

Per prenotarsi: www.fondazioneteatrococcia.it/sinfonie-di-sensi.html

 

 

Redazione di Vercelli