VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

SHADOW REFLECTIONS/ RIFLESSI D’OMBRA - Intervista a Perroteau        

La carriera dell’artista è condivisa tra le arti visive e la performance

Vercelli Città

Conosciamo più da vicino Perroteau, artista basato a Milano con una carriera condivisa tra le arti visive e la performance.

La sua formazione è polivalente,  infatti si laurea all’Accademia di Belle Arti di Brera nel 2019 e precedentemente, nel 2015, si diploma all’Accademia Dance Haus specializzandosi nella danza contemporanea e nella composizione coreografica.

Nel 2021 fonda il collettivo Free Floatig Bodies, lo scopo di quest’ultimo è di contaminare il gesto della danza contemporanea a diverse forme d’arte, dal cinema alle arti visive e dal video arte all’istallazione.

Perroteau sarà presente all’evento culturale  “Shadow reflections / Riflessi d’ombra “ in programma, a Vercelli, nel periodo autunnale.

Perroteau quando nasce la sua passione per l’arte?

La mia ricerca artistica nasce con me, indago il mondo per mezzo dell’arte da che ne ho memoria.

Disegno da sempre e ho sempre sentito la necessità di esprimermi con altri linguaggi, per esempio la danza e l’arte in genere

Ci parli della sua ricerca artistica

Mi occupo di arti visive e di performance, con la mia ricerca artistica vorrei approdare alla concretezza dei gesti e al esattezza perdendomi nei territori della creazione

Cosa prova quando crea?

Quando creo sono molto concentrato, certamente provo emozioni, però queste sono molto controllate, lascio spazio all’osservazione…mi piace osservare l’andamento dei gesti, il comportamento dei materiali, le forme, le strutture.

È questo che penso quando creo, rimetto in azione, metto in ordine

C’è una sua opera a cui lei è  particolarmente legato?

Ci sono molte opere a cui sono particolarmente legato e quasi sempre non sono le mie.

Ho scelto dei maestri storici e contemplo le loro opere da una vita intera…sono praticamente innamorato, sono in completa relazione con queste opere.

Una  sua mostra che ricorda  volentieri

Ci sono parecchie mostre che mi sono piaciute, altre mi hanno colpito, altre ancora trafitto…

Ora mi viene in mente una retrospettiva su Kunellis a Fondazione Prada di Venezia.

Adoro la sincerità di questo artista e ringrazio per il suo contenuto artistico

A cosa sta lavorando adesso?

Ora sto studiando il ritmo delle pennellate. Sto analizzando il tessuto pittorico a partire dalla radice. …la pennellata.

Un suo messaggio di saluto per la città di Vercelli.

Saluto cordialmente la città di Vercelli e ringrazio per questa bellissima iniziativa.

 

Redazione di Vercelli