VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

PARCO DEL PO CASALE MONFERRATO - Inaugurazione della Mostra “DisegniAMO il Po”  

Lo studio grafo-pittorico ha preso avvio a metà novembre, con una formula originale poiché non in aula, ma all’aperto

CasaleOggi

Si inaugura oggi, mercoledì 15 giugno, presso la sede del Parco del Po di Casale Monferrato la mostra “DisegniAMO il Po” a cura della Prof.ssa Cecilia Prete.

In esposizione le opere degli iscritti all’attività di disegno en plein air per catalogare e rappresentare la flora e la fauna del paesaggio fluviale.

Il progetto, patrocinato dall’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino e dalla Città di Casale Monferrato, è stato indetto dal CPIA 1 “Maestro A. Manzi”, sede di Casale, inserendosi nel progetto Vivere il Po a Casale Monferrato condotto dall’Ente e finanziato dalla Compagnia di San Paolo.

Tra gli obiettivi più importanti del progetto Vivere il Po, ci sono:

  • la riqualificazione delle aree naturali lungo i 7 chilometri di fiume che attraversano Casale,
  • la creazione di una nuova relazione tra il Po e la città, ma anche tra il Po e i cittadini e i turisti,
  • la condivisione di un nuovo modo di conoscere e vivere la natura.

Lo studio grafo-pittorico ha preso avvio a metà novembre, con una formula originale poiché non in aula, ma all’aperto.

Una soluzione ideata per continuare a studiare in sicurezza “sul campo”, anche durante l’emergenza sanitaria pandemica.

Distanziati, in mezzo alla natura e provvisti dei dispositivi di sicurezza, infatti, gli iscritti hanno seguito appuntamenti settimanali per conoscere e studiare il paesaggio fluviale.

Le lezioni dirette dalla Prof.ssa Prete, sono state integrate con:

escursioni a piedi condotte dai guardiaparco e dai responsabili del Parco del Po;

escursioni in barca condotte dall’Associazione “Amici del Po”;

“Camminate botaniche”, facenti parte del Festival delle orchidee spontanee (sabato 23 aprile a Pecetto di Valenza e domenica 24 aprile a Terruggia);

studi a partire da articoli su riviste di settore e magazine particolari come Piemonte Parchi e la rivista Savej;

eventi online, come: il programma LifeOrchids, progetto europeo di conservazione delle orchidee e dei loro habitat, coordinato dall’Università degli Studi di Torino; le conferenze indette da “GUFI”, Gruppo Unitario per le Foreste Italiane; approfondimenti danteschi a cura dell’Associazione Centodieci e della Biblioteca Medica Statale di Roma.

Tra le finalità principali di “DisegniAMO il Po”: imparare a distinguere e ritrarre specie comuni e rare; riuscire a cogliere in velocità, scorci con flora e fauna; entrare in contatto con il Verde per ispirarsi e godere del potere terapeutico e trasformativo della natura; farsi portatori di messaggi di salvaguardia e rispetto attivo.

risultati emersi, quali: reportage fotografici, copie dal vero ed interpretazioni grafo-pittoriche del contesto hanno portato a realizzare mappe illustrate (a cura di Giovanna Rossi) rappresentanti 3 percorsi turistici consigliati, per immergersi nella natura in modo consapevole.

Sono tableaux dedicati a conoscere specie autoctone da proteggere, abbinati a quadri, con suggestioni personali, nati dalla contemplazione del luogo di studio, realizzati da: Viviana Arengi, Gabriella Bauce, Loreta Bencich, Luisella Cabrino, Giovanna Ferrando, Luigina Genovese, Vanessa Marinaro, Silvana Nosengo, Giovanna Rossi, Guglielmina Scagliotti.

Per l’inaugurazione della mostra, di oggi, mercoledì 15 giugno, è previsto il seguente programma:

ore 18.00 inaugurazione dell’esposizione con la curatrice, Prof.ssa Cecilia Prete;

ore 18.30 breve introduzione del progetto monumenti vivi e della presenza dei rondoni a Casale Monferrato a cura del Prof. Marco Cucco (Università del Piemonte Orientale);

ore 20:00 camminata per il centro storico alla ricerca delle colonie di rondoni.

 

Redazione di Vercelli