VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

MULINO AD ARTE - Live Show 2022 - Riparte la stagione teatrale a Orbassano e a Piossasco      

In dettaglio gli appuntamenti in programma

PiemonteOggi, Regione Piemonte, Torino

Riparte la stagione teatrale Live Show firmata Mulino ad Arte, in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo! 
Moltissimi gli spettacoli in programma a Piossasco (Teatro Il Mulino, Via Riva Po 9) e ad Orbassano (Teatro Sandro Pertini, Via Mulini 1)che accompagneranno gli spettatori fino alla primavera: in programma prosa, spettacoli per famiglie, musica, cabaret e il circo con nomi di spicco e Compagnie italiane e straniere protagoniste assolute della scena creativa contemporanea.
In parallelo, continua anche la stagione Arts&Green, con il contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando ART~WAVES, composta da una serie di spettacoli sui temi della sostenibilità ambientale che andranno ad intrecciarsi con gli appuntamenti del cartellone Live Show su descritto.
Una serie di eventi che arricchiranno la proposta di Mulino ad Arte!
È inutile nascondere che quello che stiamo vivendo è un momento storico complicato.  Credo che ognuno di noi debba fare del proprio meglio per contribuire a mantenere vive le buone pratiche che stanno alla base di una società civile. I lockdown sono stati la cartina di tornasole dell’importanza che la cultura ha nella vita di tutti noi, così come lo sport e il tempo libero.

Quindi vi aspettiamo in teatro, dove sarete accolti nel pieno rispetto delle norme attualmente vigenti.

Noi siamo pronti ad andare in scena insieme a voi. Dunque, “Su la maschera!”.
Le parole del direttore artistico Daniele Ronco.

Venerdì 14 gennaio ore 21 a Orbassano, Accordi Disaccordi, con Alessandro Di Virgilio: Chitarra Solista; Dario Berlucchi: Chitarra Ritmica; Dario Scopesi: Contrabbasso. Un concerto in cui le sonorità del vecchio grammofono hanno iniziato a fondersi con la musica dei nostri giorni, spaziando dalla tradizione al moderno, senza confini precisi.-

Sabato 22 gennaio ore 21 a Piossasco, Il Grande Inquisitore (I Fratelli Karamazov), di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, una prima regionale prodotta dall’Istituto Ivanov – Roma con il contributo di GAZPROMBANK, Fahrenheit 451 Teatro, Teatro Maria Caniglia – Sulmona Angelika Film e Mulino ad Arte.

Un conflitto che coinvolge tutti i popoli, in tutte le epoche, più che mai cruciale nella modernità.

Venerdì 28 gennaio ore 21 a Orbassano, Le Sommelier, con Alessandro Vallin e Stefano Locati, una degustazione ad alto tasso di comicita’, uno spettacolo in divenire; tra calici e bottiglie volanti, equilibrismi estremi, bicchieri musicali e bottiglie sonore, i Freakclown esplorano il mondo dell’enologia a loro modo, con una comicita’ fisica ed originale.

Sabato 12 febbraio ore 21 a Piossasco, La leggenda del pallavolista volante, con Andrea Zorzi e Beatrice Visibelli, uno spettacolo in cui lo sport incontra il teatro e si fa metafora della vita: Andrea Zorzi detto “Zorro” – il pallavolista due volte campione del mondo e tre volte campione europeo con l’indimenticabile Nazionale di Julio Velasco – sale per la prima volta sul palcoscenico e ci racconta la sua grande avventura.

Domenica 20 febbraio ore 17 a Piossasco, Principe Canarino, uno spettacolo per famiglie con Silvia Lemmi, Marco Fiorentini e Giacomo Masoni. La fiaba narra di una principessa rinchiusa dalla matrigna in una grande torre che non può incontrare nessuno se non le dame di corte messe dalla matrigna per controllare la ragazza.

Venerdì 25 febbraio ore 21 a Orbassano, Sebben che siamo donne, uno spettacolo a cura delle Madamé, un gruppo musicale composto da 4 ragazze che cantano a 4 voci accompagnandosi con fisarmonica, chitarra e percussioni. Il repertorio è tratto dalla cultura della musica popolare italiana, attraverso la ricerca e l’arrangiamento di brani selezionati, riportando alla luce canzoni tradizionali di fine 800/inizio 900, canti di lavoro, di donne e di briganti, brani d’amore, di partecipazione e musiche di ieri e di oggi dai più grandi poeti italiani.

Sabato 26 febbraio ore 21 a Piossasco, Black Blues Brothers, uno spettacolo di teatro acrobatico che ha conquistato teatri e festival di tutto il mondo ed è stato scelto come miglior show di teatro acrobatico del Fringe di Adelaide dal giornale australiano The Advertiser.
In un elegante locale stile Cotton Club, seguendo le bizze di una capricciosa radio d’epoca che trasmette musica rhythm’n’blues, il barman e gli inservienti si trasformano in equilibristi, sbandieratori, saltatori e acrobati.

Venerdì 4 marzo ore 21 a Piossasco, Combattenti, di Renato Gabrielli, con Massimiliano

Speziani e Silvia Pietta, una commedia agrodolce che attraverso la metafora della boxe esplora i conflitti tra sentimenti, interessi e valori ai tempi della “modernità liquida”.

Venerdì 11 marzo ore 21 a Orbassano, Gold Show, con Giorgia Goldini, uno spettacolo che non è mai uguale, cambia ogni sera perché gli spettatori, consultando un comodo menù, decidono cosa vedere. 60 minuti di assurda, folle, culinaria, leggera, esagerata, contemporanea, elegante comicità decisa dagli spettatori sul momento.

Venerdì 18 marzo ore 21 a Orbassano, Così tanta bellezza, con Corrado Accordino. Un uomo qualunque. Con una moglie, due figli, un lavoro dignitoso, qualche amico, piccole trasgressioni e nessun terribile segreto da nascondere. Ma anche dietro a questa vita si nasconde un disagio, una sorpresa o la voglia di cambiare

Domenica 3 aprile ore 21 a Piossasco, Caro Signor G – omaggio a Giorgio Gaber, con Bruno Maria Ferraro, uno spettacolo di teatro-canzone che rimette in gioco, su un palcoscenico teatrale, canzoni e monologhi, mescola in un disegno unico gli interventi sulla sfera personale, quella dei sentimenti, con gli attacchi sul piano del costume e della politica.

Venerdì 8 aprile ore 21 a Orbassano, La dolce guerra, con Elena Ferrari e Mariano Arenella. I protagonisti dello spettacolo sono un pioniere del cinema italiano e una maestra elementare. Olmo e Ada amano il proprio lavoro. Ogni giorno lui si affanna per girare una scena del proprio film, lei per educare i bambini a diventare dei giovani “italiani”. Possono farlo. Il periodo storico in cui vivono è carico di entusiasmo, la fiducia nel futuro è alta, e la loro vitalità sarà sicuramente premiata.

Venerdì 30 aprile ore 21 a Piossasco, Mistero Buffo, con Ugo Dighero. La più famosa fabulazione di Dario Fo, quella che l’ha reso celebre in tutto il mondo: lo spettacolo-contenitore che volava sulle giullarate medievali per planare come un falco sulla satira politica. Il Mistero buffo è un contenitore magmatico e sorprendente. Torna in scena oggi nella vibrante interpretazione di Ugo Dighero: un omaggio al Premio Nobel che mostra ancora intatta la sua grande forza comica.
Tutti gli eventi sono su prenotazione obbligatoria, via telefono o whatsapp al numero 3703259263 o via mail a info@mulinoadarte.com.

Biglietti
Orbassano
Intero – 12 €
Ridotto (Under 25, Over 65, Disabili) – 10 €
Ridotto ragazzi (11-18) – 8 €
Ridotto kids (fino ai 10 anni) – 5 €

Piossasco
Intero – 15 €
Ridotto (Under 25, Over 65, Disabili) – 13 €
Ridotto ragazzi (11-18) – 10 €
Ridotto kids (fino ai 10 anni) – 5 €

Abbonamento Live Show Piossasco 2022

Intero – 70 €
Under 25 – 60 €

Abbonamento All Piossasco 2022 (comprende anche gli spettacoli della rassegna Arts&Green)

Intero – 110 €
Under 25 – 95 €

Abbonamento famiglie 2022 (comprende Principe Canarino + 2 spettacoli della rassegna Arts&Green)

Intero – 25 €
Under 14 – 13 €

La biglietteria è attiva presso il Teatro Il Mulino di Piossasco (Via Riva Po 9) con il seguente orario: martedì 12-14/ mercoledì 16-20 / giovedì 16-18

I biglietti per la sera stessa possono essere acquistati a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo presso le casse del Teatro Il Mulino (Piossasco) e del Teatro S. Pertini (Orbassano).

Informazioni: www.mulinoadarte.com/ info@mulinoadarte.com

Sui canali Social FB e Instagram: Mulino ad Arte

Tel. 370 3259263.

Redazione di Vercelli