VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

GORIZIO LO MASTRO E ALESSANDRO DE BONIS - Dialogo tra artisti      

Nuova collaborazione artistica con l’apprezzato docente di Storia dell' Arte oltre che artista talentuoso ed eclettico

Vercelli Città

Periodo fervido ed intenso per l’ artista vercellese Gorizio Lo Mastro, docente dell’ Istituto comprensivo Ferraris, conosciuto come il “fotografo delle ombre”, che dopo la collaborazione con il geniale Andrea Mattiello ha avviato una nuova ed interessante  sperimentazione con il dott. Alessandro de Bonis, noto direttore del Museo Civico, Archeologico e Storico di Ventotene, apprezzato docente di Storia dell’ Arte oltre che artista talentuoso ed eclettico.

Le ombre raffinate e sognanti di Lo Mastro, già premiate ed esposte in contesti di respiro internazionale, dialogheranno   con le opere colte e ricercate del prof. Alessandro de Bonis indagando, in profondità, il tema della corporeità declinato come forma di bellezza e come strumento di intelligenza e conoscenza.

Alessandro de Bonis, dopo la laurea in Lettere con indirizzo in Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente Antico, consegue una specializzazione e un dottorato di ricerca in Archeologia e Storia del Mondo Antico presso l’Università “Sapienza” di Roma, perfezionando la sua formazione come restauratore di monumenti antichi e come perito di opere d’arte presso la Camera di Commercio di Roma.

Ha partecipato a varie missioni archeologiche nazionali ed internazionali, a cui hanno fatto seguito molte pubblicazioni scientifiche.

I primordi della sua formazione si legano all’Istituto d’Arte, dove inizia varie collaborazioni artistiche e dove vince i primi concorsi d’arte tra cui il Premio per la Scultura in bassorilievi “Grotte di Pertosa”, il Premio “Assicurazioni Generali di Venezia” e il premio WWF destinato alla creazione di nuovi loghi.

Ha partecipato a molteplici mostre, eventi d’arte ed esposizioni personali, oltre a prendere parte come giudice a vari concorsi d’arte nazionali.

Parte delle sue opere si trovano in una esposizione permanente presso Palazzo Lancelotti a Piazza Navona a Roma.

Insegna attualmente Storia dell’Arte e dirige il Museo Civico, Archeologico e Storico di Ventotene, a cui affianca anche la grande passione per la scrittura che lo hanno portato a pubblicare vari saggi, testi scientifici e romanzi.

Una collaborazione, come quella con Mattiello, che sicuramente farà molto parlare e si appresta a diventare l’ ennesimo successo artistico di Lo Mastro a Vercelli e non solo.

 

 

Redazione di Vercelli