VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

ISTITUTO PER LA STORIA DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA NEL BIELLESE, NEL VERCELLESE E IN VALSESIA - A Crevacuore la presentazione del libro di Alessandro Orsi      

Durante la serata sarà ricordato Silvano Stefanoli, importante crevacuorese, recentemente scomparso

BiellaOggi, Valsesia e Valsessera

Al Salone polivalente di Crevacuore, venerdì 4 novembre 2022, alle ore 21, si terrà la presentazione del volume di Alessandro Orsi “Un paese in guerra. La comunità di Crevacuore e la Valsessera tra fascismo, Resistenza, dopoguerra”, edito dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia (Istorbive).

L’iniziativa è organizzata nell’ambito dell’evento dell’inaugurazione della lapide per i caduti della Grande Guerra distrutta dai fascisti nel 1922, ritrovata e restaurata dal Comune di Crevacuore, che si svolgerà  alla mattina di domenica 6 novembre.

Terza edizione del volume già edito dall’Istorbive nel 1994 e nel 2001, l’ultima stesura di “Un paese in guerra” «propone una nuova sistemazione dei capitoli: l’evento di partenza delle precedenti edizioni, la vendetta consumata da Alfa Giubelli contro Aurelio Bussi, ritorna a occupare il posto che l’ordine cronologico degli eventi gli ha riservato.

È l’atto conclusivo di una vicenda iniziata molti anni prima, agli esordi di una guerra civile che divampò nel nostro paese dal 1919 in poi, che ebbe molti momenti di violenza politica sfociata in tragedie umane e distruzioni di simboli, come nel caso del monumento ai caduti della prima guerra mondiale di Crevacuore, devastato e rimosso ad opera degli squadristi fascisti.

Un fuoco che si mantenne sotto traccia e si rinnovò palesemente fra l’autunno del 1943 e la primavera del 1945, ma non si fermò nemmeno di fronte alla consapevolezza del disastro umanitario rappresentato dalla seconda guerra mondiale» (dalla prefazione di Enrico Pagano).

 

 

Redazione di Vercelli