VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

GRIGNASCO - Al via il primo corso di teatro per giovani attori organizzato dalla Biblioteca        

Attrice e curatrice del corso è Costanza Daffara che ne spiega le motivazioni

Valsesia e Valsessera

Prenderà il via lunedì 23 gennaio alle ore 16:15 presso la sala consiliare di Grignasco (piazza Cacciami) il primo incontro del corso di teatro per bambini e ragazzi voluto dal Comune di Grignasco, Assessorato alla Cultura, ed organizzato dalla Biblioteca, grazie anche al supporto comunicativo dell’Istituto Comprensivo Giuseppe Curioni.

Si tratta di un nuovo percorso che vuole, sempre più, rafforzare il ruolo di una Biblioteca che, al passo con i tempi, sposta la propria azione dall’universo libro (comunque imprescindibile), all’universo “uomo”, convinta che la conoscenza si trasmetta e si formi attraverso molteplici canali e, in particolare, laddove le persone si incontrano e comunicano.

Costanza Daffara, attrice e curatrice del corso, così ne spiega le motivazioni: “Per i bambini ed i ragazzi sperimentare è conoscere. Essi apprendono dall’esperienza e il primo contatto passa attraverso i sensi, il movimento, ossia il fare. È quindi importante che possano esplorare e confrontarsi con il maggior numero di contesti possibile. Attraverso questa molteplicità costruiranno infatti una personalità armonica e salda.

Il teatro poi è un campo di esperienza privilegiato, in cui ciascuna persona interagisce con un contesto complesso: gli altri attori, gli spazi, il pubblico, i sentimenti evocati; ogni individuo si relaziona con il gruppo, lo influenza e ne è influenzato.

Il teatro rende i ragazzi progressivamente più sicuri, consente loro di affrontare, in un unico momento, i più importanti campi dell’esperienza umana: il sé, l’altro, il corpo, il movimento, i discorsi, le parole, le immagini, i suoni ed i colori; in una parola: la conoscenza del mondo.

Una volta acquisite, queste nozioni verranno naturalmente trasfuse in tutti gli altri aspetti del quotidiano.”

E allora buon teatro a tutti…

 

 

Redazione di Vercelli