VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli

FONDAZIONE PIEMONTE DAL VIVO - Un anno di spettacolo dal vivo        

Le stagioni riprendono in sicurezza e nel rispetto delle norme  che tutelano spettatori, artisti e organizzatori

PiemonteOggi, Regione Piemonte, Torino, Vercelli Città

Con il nuovo anno riprende anche la proposta teatrale nelle piazze del Circuito, dove tornano gli appuntamenti in abbonamento che mancavano dall’inverno 2020. Le stagioni riprendono in sicurezza e nel rispetto delle norme  che tutelano spettatori, artisti e organizzatori in un periodo ancora caratterizzato da una situazione di emergenza sanitaria, permettendo così la ripresa del rito collettivo del teatro.

Danza, classici e proposte contemporanee

I prossimi 30 giorni vedono in scena oltre 100 spettacoli in 40 spazi distribuiti su tutto il territorio regionale che accolgono una proposta multidisciplinare.

Per la danza Graces, nuovo lavoro di Silvia Gribaudi ispirato all’opera di Antonio Canova va in scena a Pinerolo il 14 gennaio per poi spostarsi ad Asti il 15 e a Casale il 16. Elegia delle cose perdute della compagnia Zerogrammi è sul palco di Cuneo il 24 gennaio e il 4 febbraio a Saluzzo. Lo spettacolo fa parte di un più ampio progetto ispirato al romanzo Os Pobres di Raul Brandao, che comprende anche un film di danza vincitore del Premio Danza&Danza 2021.

Appuntamento con il balletto classico invece il 12 febbraio a Novara per Il lago dei cigni del Saint-Petersburg Classical Ballet. Sul fronte della prosa ed in particolare dei testi contemporanei il circuito ospita due lavori di Ascanio Celestini: Il 14 gennaio a Vercelli Museo Pasolini, costruito attorno alla figura del celebre poeta nel centenario della nascita –  e il 15 gennaio ad Avigliana Radio clandestina – racconto dell’eccidio delle Fosse Ardeatine avvenuto il 24 marzo 1944.

Sul più grande palcoscenico del Piemonte anche molte occasioni di incontrare capolavori della letteratura: il 22 gennaio a Valenza Lella Costa rilegge Le città invisibili di Italo Calvino.

Il 5 febbraio a Cuneo Elio Germano e Theo Theardo in Paradiso XXXIII reinterpretano Dante con l’ausilio delle immagini e degli effetti speciali di  Simone Ferrari e Lulu Helbæk. Sempre Elio Germano è protagonista di Cosi è (o mi pare), una riscrittura per realtà virtuale di Così è (se vi pare) di Luigi Pirandello, in scena a Venaria il 5 e 6 febbraio.

Per restare aggiornato sugli appuntamenti in calendario consulta il sito di Piemonte dal Vivo – https: //piemontedalvivo.it/agenda/

Redazione di Vercelli