VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

ARTE – “Quelli che a Londra….”  Massimo Paracchini espone a Padova      

La mostra presenta le opere degli artisti che hanno recentemente partecipato alla mostra  di Londra

Vercelli Città

Massimo Paracchini espone due opere a Padova presso la Galleria DP-PROGETTI in via Seminario n.1  dal 5 al 27 marzo  2022,  tutti i giorni dalle ore 17.00 alle 19.00, lunedì escluso; il vernissage avrà luogo sabato 5 marzo alle ore 18:00 con accoglienza dalle ore 17:00 nel rispetto delle regole per il Covid19.

La mostra è intitolata “Quelli che a Londra….” e presenta le opere degli artisti che hanno recentemente partecipato alla mostra  di Londra, infatti  una delle due opere  di Paracchini è quella  che è già stata  esposta a Londra  con il titolo  “Gold  Kromoexplosion  Love  Vortex  in  Psykotrance” e per la quale l’artista ha ricevuto anche  l’attestato. L’altra invece è un’opera in esagonale, già presentata on line sulla piattaforma di e-commerce dell’associazione AdiArte, intitolata:” Hexachromic Rainbow Vortex in Kromotrance”.

E’ stato anche redatto un catalogo  degli artisti e delle loro opere, con una nota personalizzata del curatore, intitolato proprio come la mostra, “Quelli che a Londra ….”, composto da 32 pagine, una per artista,  distribuito alla mostra di Padova,  curato dallo studio Raptus Creativi e stampato da VinciArte.

La mostra è stata organizzata da AdiArte,  una associazione no-profit di promozione culturale, con il fine di divulgare l’arte contemporanea italiana nel mondo e il lavoro degli artisti che la praticano.
L’associazione gestisce le iniziative di  Italian Contemporary Art Gallery,  a Boston, Londra e a Padova con le quali vengono promosse e divulgate le opere degli artisti. Parte integrante dell’attività espositiva di AdiArte è la piattaforma di e-commerce che pubblica il portfolio degli artisti e funge da catalogo delle opere in esposizione presso le varie  sedi.

Altre opere recenti di Paracchini saranno visibili proprio sulla piattaforma di Adiarte al seguente link:

https://www.adiarte.it/ordini/unartista.asp?nart=Massimo&cart=Paracchini

Recentemente Paracchini è stato inserito anche  nel “Dizionario dei pittori biellesi, valsesiani e vercelllesi dell’Ottocento e del Novecento”- Edizioni ieri e oggi.

Opere esposte a Padova:

Titolo: Hexachromic Rainbow Vortex in Kromotrance
Tecnica e supporto: Tecnica mista su tela in esagonale applicata su tela
Dimensioni: 50 x 44 x 7,5 cm
Anno 2019  

Titolo: Gold Kromoexplosion Love Vortex in Psykotrance
Tecnica e supporto: Tecnica mista in Free Sprinkling su tela applicata
Dimensioni: 47 x 47 x 6 cm
Anno 2020  

Commento alle opere

Dal cuore dell’artista in psykotrance, dalla sua energia psichica profonda nasce il grande Big Bang artistico, Kaos originario di svariate forme,  colori e  volumi di uno dei tanti  Universi possibili, puntualmente trasfigurato  dai  movimenti vorticosi iperellittici e iperdimensionali della transgeometria e reso trascendentale dalla mente in estasi dell’artista che sa cristallizzare in assoluto ogni tempo e spazio ordinari.

Dal cuore profondo si origina tutto, dal suo immenso vortice d’amore in kromoexplosion nascono nuove forme e colori; in uno stato di psicotrance assoluta l’artista immagina e realizza, attraverso un Free Sprinkling istintivo, un nuovo Universo, concepito a partire da un microcosmo in grado di espandersi all’improvviso e che tutto travolge  come un uragano senza pari di kromosensazioni e di emozioni,  mai  contenuto, e che genererà altri vortici d’amore in crescita all’infinito.

Ho sempre voluto realizzare un’opera in kromotrance a forma di cuore, perché da essa, dal suo vortice interiore profondo, si origina tutto l’universo che conosciamo, perché da lì nascono tutte le emozioni e le sensazioni che proviamo, tutti i colori e le forme del mondo che esprimiamo con una kromoenergia senza pari, come un’onda impetuosa che tutto travolge attraverso un Free Sprinkling istintivo, senza regole, libero come il vento dell’anima che non trova mai alcun confine.

Alla fine si torna all’origine di tutto, al Vortex che ha dato vita con il suo eterno movimento rotatorio psykedelico a tutto l’Universo vibrante, caotico, multiforme, senza limiti, al punto primordiale da cui si genereranno infinite cromie e sempre nuove  forme in grado di espandersi all’infinito o in direzione rettilinea o curvilinea, generando vere Kromoexplosion che si diffondono all’infinito, dando origine a sempre nuove visioni trascendentali.

E’ necessario per l’artista allargare la propria coscienza e superare la realtà arcadico-euclidea della semplice esperienza attraverso un tetracromatismo psykedelico trascendentale indotto da una psykotrance attiva profonda che trasformerà ogni singola immagine in pura visione dinamica, astratta, in eterno movimento evolutivo, a partire dall’atomo vortice da cui deriverà tutto il nuovo Universo di forme, di colori e di volumi.

E’ sempre necessario per ogni artista ricercare e accostare una serie di colori che si influenzano a vicenda e trovare, attraverso una Psykotrance attiva, degli accordi o dei contrasti simultanei tra essi, riscoprendo così in ogni opera una perfetta synkromia che suggerisca sempre sia armonia  che dinamismo globale in evoluzione. Ogni colore,  che sia caldo o freddo,  saprà innescare ogni volta infinite emozioni e reazioni in chi lo osserva.

Per anni ho cercato l’origine delle forme cromatiche, della luce, dei piani e dei volumi; fin dall’adolescenza ho tentato di scoprire qual era il punto di partenza e la genesi di tutto l’Universo vibrante, caotico e multiforme. Ora ho raggiunto la consapevolezza che l’artista in psykotrance attiva, cioè in uno stato di estasi assoluta del pensiero e dell’anima, è in grado di vedere oltre la materia e la natura arcadico- euclidea e sfiorare finalmente la verità dell’origine del tutto nell’atomo – vortex e nel suo eterno movimento rotatorio, totalmente libero e in rapida espansione evolutiva, che ha dato vita a tutto l’Universo, attraverso la sua kromoexplosion in Free Sprinkling Overflowing e Sparkling, in grado di determinare la formazione di uno dei tanti Kosmos possibili di nuove forme, colori e volumi, a partire dall’onda di energia fluente e vibrante dagli infiniti movimenti iperellittici e iperdimensionali, atomizzata dalla coscienza dell’artista in eterna kromotrance psykedelica indotta da un persistente tetrachromatismo trascendentale.

L’artista nella sua continua ricerca  arriverà al punto di concepire  una rivoluzionaria  forma espressiva, non figurativa, quasi aniconica, senza alcun riferimento   alla realtà arcadico-euclidea o ad alcuna immagine naturale conosciuta, ma più che altro specchio del suo inconscio e della sua interiorità più profonda come soggetto pensante in grado di immaginare una nuova visione globale dell’Universo, vibrante, multiforme, sconfinato, quasi riflesso di una realtà più trascendente e  mistica.

Dal microcosmo profondo del cuore dell’artista in Psykotrance nascerà all’improvviso un vortice d’amore di pura energia fluente e vibrante in Free Sprinkling Overflowing e Sparkling, in grado di espandersi all’improvviso con forza esplosiva, travolgente e senza pari nell’Universo intero, caotico, vibrante e sconfinato, dando origine così a nuove forme, colori e volumi in perfetta sinkromia in una sorta di ri-genesi dell’origine.

Da “Eidetica Trascendentale dell’arte” di Massimo Paracchini

Redazione di Vercelli