VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

ARTE – I dipinti e le fotografie di Balliano padre e figlio in mostra  a Castrocaro

I due artisti sono stati selezionati a partecipare alla seconda edizione della Mostra Collettiva di pittura

Vercelli Città

Ezio Balliano, conosciuto e affermato pittore vercellese e il figlio Alessandro, giovane e talentuoso artista avviato a seguire le orme paterne, sono stati selezionati a partecipare alla seconda edizione della Mostra Collettiva di pittura che si terrà, con la Direzione Artistica di Silvia Arfelli, dal 10 Settembre al 2 Ottobre prossimi  presso il Salone d’Onore del Palazzo Pretorio di Castrocaro Terme -Terra del Sole, nel momento clou di massima affluenza di pubblico e di turisti legati al termalismo e in concomitanza del Festival delle Voci Nuove, manifestazione di risonanza internazionale.

Ezio Balliano.

Nato a Vercelli nel 1956, ha debuttato nel 1978 con la sua prima personale.

Ha al suo attivo numerose mostre, ha vinto premi e conseguito riconoscimenti in Italia e all’estero, sue opere sono patrimonio di musei e importanti collezioni pubbliche e private.

Gestisce a Vercelli lo Studio d’Arte 256.

La sua produzione è caratterizzata da opere di impronta futurista, dai colori delicati e poetici, immerse in una foschia irreale di un universo pittorico fatto di esattezza stilistica e di illusione, di razionalità e di intuizione, di sogno e realtà.

L’artista vercellese è attualmente presente alla 59.ma edizione della Biennale Internazionale d’Arte di Venezia nella sezione Identity Collective, un gruppo eterogeneo di artisti costituitosi appositamente per questa occasione per approfondire, usando il linguaggio dell’arte, l’affascinante e particolarmente attuale tema “Unknown that does not terrify” (un’incognita che non spaventa), nella mostra presso il Padiglione Nazionale Grenada, “Giardino Bianco Art Space”.

Alessandro Balliano

Nato a Vercelli nel 1994, fin da bambino si appassiona al disegno e alla pittura sulle orme del padre Ezio affermato pittore che è prodigo di insegnamenti e consigli.

Dopo il liceo artistico e la laurea presso l’Accademia di Belle Arti «ACME» di Novara discutendo una tesi incentrata sul binomio Arte-Moda si dedica alla grafica pubblicitaria e al design industriale, creando capi di abbigliamento e accessori dipinti a mano.

Dal 2009 partecipa a numerose mostre collettive di pittura e fotografia e nel 2018 debutta con una mostra personale ospitata nelle sale di Villa Baragiola, all’interno del museo tattile di Varese.

Il giovane Balliano presenta opere fotografiche frutto della sua più recente ispirazione artistica, opere  che evocavano, attraverso la composizione accurata e la profondità espressiva, un universo fantastico che risveglia ricordi ed emozioni.

Il Palazzo Pretorio

Il Palazzo Pretorio di Terra del Sole, classico esempio di architettura rinascimentale, è un grandioso ed armonico edificio quadrangolare di m. 40 per lato, costruito in pietra locale, con elementi di pietra serena e cotto, a due piani.

Fu sede del Commissario generale per la Romagna Toscana e del Tribunale civile e criminale di prima istanza, e conserva tutt’ora un complesso sistema architettonico di celle ‘segrete’ a cui si accedeva da un’ardita scala chiocciola a doppia elicoide (di chiara ispirazione leonardesca).

La Mostra sarà inaugurata sabato 10 settembre 2022 alle ore 17.30 presso il salone Palazzo Pretorio, via Vittorio Veneto n. 3 – 47011 Terra del Sole  (FC) e continuerà fino al 2 ottobre p.v.

 

Redazione di Vercelli