VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli

ARTE - La raffinatezza delle ombre di Lo Mastro al Carrousel du Louvre  

Il fotografo delle ombre vivrà un autunno particolarmente  intenso

Vercelli Città

Gorizio Lo Mastro,  conosciuto come “fotografo delle ombre”, vivrà un  autunno particolarmente intenso .

Da una parte con  il suggestivo ed attesissimo  appuntamento   “Riflessi d’ombra” che, visti gli artisti coinvolti e le tematiche affrontate, si preannuncia come un evento culturale imponente e di spessore valoriale, del quale se ne parlerà a lungo, a Vercelli e non solo.

Dall’altro  ad ottobre,  un’esposizione  delle sue ombre  al “Carrousel  du Louvre” la più importante  fiera d’arte-  mercato di Parigi, all’interno della più importante rassegna d’arte francese, il più grande incontro di acquirenti provenienti da ogni parte del mondo.

Lo Mastro Gorizio, dopo la vittoria del “Primo Premio Internazionale Arte Milano”, ricevuto proprio dalle mani del noto critico d’arte Vittorio Sgarbi al “Teatro dal Verme di Milano”, continuerà  a portare la sua sperimentazione artistica  in giro per il mondo.

Il  tour espositivo, toccherà i principali paesi Europei , dell’Asia e dell’America.

Gli scatti dell’artista vercellese sono già apprezzati in tutto il mondo .

Le sue ombre , riflessi in grado di creare con rigore formale e concettuale, un nuovo linguaggio scarnificato e ridotto ai minimi termini, sono state  esposte  a Londra, Parigi, Atene, Praga, Barcellona, Bucarest, Bruges, Dubai, Berlino, Kirov, Mosca, San Pietroburgo, Novgorod … oltre che in tutta Italia (Venezia, Roma, Palermo, Milano, Genova, Mantova, Bologna, Firenze, Napoli..)

William Ward,  giornalista e corrispondente inglese scrive: “Quali sono gli elementi che contraddistinguono Gorizio Lo Mastro da tanti altri fotografi attivi in questi anni in Italia e nel resto dell’Europa?

Direi soprattutto una strana capacità  di intravedere la sostanza intrinseca dei suoi soggetti- animati o inanimati che siano- in profondità,tirandone fuori con le sue immagini tanto raffinate , la vera quinta essenza di ciascuno, con delicatezza, così  per creare una nuova realtà fatta di sfumature apparentemente tenui,ma nella sostanza interiore molto coerenti e  consistenti: una vera trasformazione , quasi un processo magico”.

 

Redazione di Vercelli