VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
La vicenda è ancora al vaglio delle Autorità

VERCELLI VIA XX SETTEMBRE - Aggredito Operatore ecologico - l'Addetto si trova al Pronto Soccorso - Diverbio con il conducente di un mezzo parcheggiato in divieto davanti ad un cassonetto

Scattata una foto per documentare l'impossibilità di svuotare il contenitore

Vercelli Città

Ancora tutti da chiarire i contorni di una vicenda inquietante che, almeno per ora, offre una sola certezza: un giovane Operatore ecologico che stamane, 20 aprile, era al lavoro per conto di Asm Vercelli spa in Via XX Settembre, si trova ora al Pronto Soccorso del Nosocomio cittadino.

Alcune fonti sono concordi nell’offrire una possibile ricostruzione della dinamica dei fatti che, come si ripete, sono ancora tutti al vaglio delle Autorità.

L’Operatore, giunto sul posto con il proprio mezzo d’opera, avrebbe dovuto procedere allo svuotamento di un cassonetto.

Operazione che gli sarebbe risultata impedita dal fatto che, di fronte al contenitore, stazionasse (in evidente divieto di sosta) un furgone.

A questo punto l’addetto Asm, al fine di documentare ai superiori l’oggettiva impossibilità di procedere all’esecuzione del proprio compito, avrebbe scattato una fotografia.

Accortosi della cosa, il conducente del mezzo parcheggiato in divieto, sarebbe venuto a diverbio.

Aggiornamenti nelle prossime ore.