VercelliOggi
Il primo quotidiano online della provincia di Vercelli
Provincia di Vercelli
Cinque anni di reclusione all'ex Prefetto Salvatore Malfi per il reato di "Atti persecutori" nei confronti della Colf in servizio presso l'abitazione privata

VERCELLI, PROCESSO MIGRANTI - Due assoluzioni e tre condanne - Completamente prosciolta da ogni accusa il Vice Prefetto Raffaella Attianese - Assolto anche Gian Luca Mascarino

Pene minori per gli imputati Lucia Castelluccio (due mesi) e Cristina Bottieri (un anno e sei mesi)

Si è concluso oggi, 29 settembre, con due assoluzioni e tre condanne il processo a carico dell’ex Prefetto di Vercelli, Salvatore Malfi (difeso dagli Avvocati Roberto Scheda e Oliviero Mazza), del Vice Prefetto Vicario, Raffaella Attianese (Roberto Rossi), delle Funzionarie di Prefettura Cristina Bottieri (Marco Gaeta) e Lucia Castelluccio (Massimo Mussato) e del Presidente di due cooperative che hanno lavorato nel settore dell’accoglienza di richiedenti asilo, Gian Luca Mascarino (Andrea Corsaro).

Dopo la replica dell’ultimo dei difensori in calendario, l’Avv. Roberto Rossi, il Collegio (Enrica Bertolotto, Presidente e, a latere Mariaelena Crivelli e Luca Dell’Osta; l’Ufficio della Pubblica Accusa retto dai Sostituti Davide Pretti e Rosa Maria Iera) si è riunito in Camera di Consiglio, terminando i lavori attorno alle 16,15.

Articolata la sentenza, sulla quale, per consentire i debiti approfondimenti, rimandiamo all’articolo di domani.

Oggi ci si deve limitare a dare atto del completo proscioglimento da ogni addebito della persona a Vercelli forse più conosciuta tra gli imputati, Raffaella Attianese, per molti anni in servizio in Via San Cristoforo ed ora Vice Prefetto a Torino.

Assolto anche Gian Luca Mascarino.

Tra le condanne spicca quella dell’allora Prefetto Salvatore Malfi, cui sono stati comminati cinque anni di reclusione, oltre a pene accessorie, per il reato di “atti persecutori”, con riferimento al controverso rapporto instauratosi con la Colf in servizio presso l’abitazione privata del Prefetto.

Condanne lievi anche per Lucia Castelluccio (due mesi) e Cristina Bottieri (un anno e sei mesi)

Raggiunta telefonicamente da VercelliOggi.it, Raffaella Attianese non nasconde la propria emozione e ci tiene a che sia reso pubblico un ringraziamento sentito e convinto all’Avv. Roberto Rossi, sia per le qualità professionali sin dal primo momento messe in campo, sia per quelle umane, che hanno reso meno difficile questa prova.

notizie correlate