VercelliOggi
il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI VERCELLI - Dal 1991, trent'anni di elargizioni per un totale di 57 milioni di euro sul territorio provinciale. L'Ente dona annualmente un aiuto concreto e costante alla cultura ed a molte realtà sociali, benefiche, sportive, religiose e di volontariato          

Dalla recente Conferenza Stampa del 20 gennaio scorso, con il Presidente Avv. Aldo Casalini, la Vice Presid. Prof.sa Paoletta Picco, il Segretario  Gener. Dott. Sandro Pullicani Colonnesi -

PiemonteOggi, Regione Piemonte, Vercelli Città

Seguici anche su Instagram

(Stefano Di Tano) – La popolazione e l’intero territorio del Vercellese e della Valsesia sono grati alla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli per quanto dispone con grande generosità per far fronte alle continue necessità che si evidenziano nella vita culturale e sociale della provincia. Un compito di grande valore che è previsto dall’Atto Costitutivo dell’Ente e si estrinseca nell’esaminazione e nella scelta deliberativa delle numerosissime richieste che provengono da tutto il  territorio, dalle varie  associazioni, dalle comunità assistenziali, gruppi e istituti di volontariato, e da quelle entità culturali che non avrebbero possibilità di sopravvivenza senza vivaci interventi di sostegno.

Di tutte queste realtà ha parlato con giusta soddisfazione alla stampa cittadina il Presidente Avv. Aldo Casalini nel corso di una importante conferenza di aggiornamento sulle ultime decisioni del Consiglio di Amministrazione e dell’Organo di Indirizzo della Fondazione. I dati emersi sono di estremo valore contabile e di grande positività sociale: deliberati e distribuiti 57 mln di euro; l’ attuale patrimonio disponibile sale a 118 mln di euro, le erogazioni nel 2021 sono state due milioni e 150 mila euro a valere sui contributi versati per circa 110 iniziative approvate, tenendo presente che per un ulteriore positivo vantaggio non ancora registrato, si avrà nel 2022 un recupero di importi da gestire per altri 200 mila euro, in aumento della cifra che sarà disponibile nel corso dell’anno.  

L’avv. Casalini, ha poi riferito sulla decisione di varare una iniziativa di “comunicazione” con la finalità di stabilire un rapporto diretto con il pubblico sulle tematiche della Fondazione; il progetto avrà il nome di “Fondazione Magazine” con probabile periodicità mensile e porterà notizie soprattutto di carattere culturale sugli eventi e gli avvenimenti di interesse locale dove è presente la Fondazione.  

Anche la prof.ssa Paoletta Picco è intervenuta su questi temi innovativi portando il suo contributo di esperienza nel campo culturale, scolastico e sociale.  Fra le altre notizie del giorno, è stato confermato il metodo già noto per rivolgere alla Fondazione le richieste di contributo, da effettuarsi con domanda scritta rivolta al Cons. di Amministrazione che le esaminerà con particolare riguardo.

Con il dott. Sandro Pullicani si sono ricordati i numerosi canali in cui la Fondazione ha particolare attenzione nell’esame degli interventi richiesti, specie quando riguardano il Restauro e il Recupero del Patrimonio artistico e immobiliare di tutto il Territorio, la fruizione popolare dei valori culturali nelle varie forme e formule tradizionali e moderne, le manifestazioni sportive che alimentano e valorizzano la Comunicazione specie fra i giovani, in tutte le categorie ed età.

IL LAVORO della Fondazione CRV non conosce soste e sono allo studio ancora altri progetti che verranno presto discussi ed attivati per una migliore ed attiva partecipazione dell’Ente alla vita provinciale in tutti i suoi aspetti, proprio come avviene con orgoglio e solidarietà ogni giorno, da oltre un trentennio.

Redazione di Vercelli